Percorso: ARCHIVIO NEWS
Italiano
domenica, 18.08.2019
< Gran derby tra C.P. Edilfox e Siena sabato alle 18 sulla pista di via Leoncavallo
domenica, 16.12.2018 09:56 09:56 Età: 245 giorni
Categoria: Attività agonistica

L'Edilfox si sbarazza anche del Siena e chiude l'andata del campionato di serie B a punteggio pieno

Gionata Vecoli e Andrea Gemignani, due grandi protagonisti del successo sul Siena (foto Mimmo Casaburi)

C.P. Edilfox Grosseto-Hockey Siena 8-1

C.P. EDILFOX:Michael Saitta, Bruni; Alessandro Saitta, Gucci, Vecoli, Lugli, Gemignani, Brunelli, Battaglia, Rosati. All. Massimo Mariotti. 

SIENA HOCKEY:Sassetti, Mariotti; Lorenzini, Achilli, Salvadori, Borracelli, Paglicci, Lazzeri, Nerozzi, Tisato.

All. Michele Achilli.

ARBITRO:Sandro Raffaelli.

RETI:nel p.t. al 1’17 Lorenzini, 19’41 Gucci, 20’34 Vecoli, 23’52 Battaglia; nel s.t. al 7’22 Vecoli, 19’15 Battaglia, 19’56 Gemignani, 20’35 Vecoli, 23’04 Gemignani.

NOTE:espulsione temporanea (2’) per Achilli, Borracelli, Nerozzi, Gucci.

 

Pronostico rispettato nel derby di serie B: il Circolo Pattinatori Edilfox si sbarazza del Siena e chiude imbattuto il girone d’andata. Il successo della corazzata grossetana è stato però più sofferto di quanto non dica l’8-1 finale. Tanto per cominciare i senesi si sono portati in vantaggio per primi, dopo appena 77 secondi con una rete di Pietro Lorenzini, e hanno resistito all’assalto della “Big red machine” per quasi diciotto minuti con una buona difesa a zona, quando Gionata Vecoli ha firmato il primo dei suoi tre centri della serata. Una volta bucata la difesa senese, però, l’Edilfox si è tranquillizzata, ha cominciato a mettere insieme azioni più fluide, andando al riposo sul 3-1 e allungando nella ripresa, che non è stata però facile per l’aggressività degli avversari, con altre cinque segnature, delle quali due del capitano Gemignani, che ha lottato come un leone dando una lezione agli avversari.

«Abbiamo faticato a prendere le misure alla loro difesa  a zona – commenta l’allenatore biancorosso Massimo Mariotti – Ci avevamo lavorato bene in settimana, ma in partita è un’altra cosa, anche perché era tanto che non vedevamo giocare i vari Achilli, Borracelli, Salvadori e Tisato. Devo dire anche che abbiamo sbagliato diversi gol, e abbiamo finito per innervosirci. Una volta sbloccato il risultato, però, tutto è diventato più facile e abbiamo costruito ottime azioni».

«Non era facile giocare – aggiunge Mariotti -  all’interno dell’impianto di via Leoncavallo faceva un gran freddo e con la  pallina dura ne risente sicuramente la  precisione dei passaggi. Ma riconosco che sto guardando il  pelo nell’uovo: abbiamo vinto 8-1 e potevamo imporci in maniera ancora più larga»

«Il risultato – prosegue Mariotti  non fa una grinza. Con questa vittoria mandiamo il Siena, la terza forza del campionato, a meno undici. Nel girone di ritorno ci potremo dunque permettere di perdere tre partite e un pezzetto per conquistare uno dei primi due posti che danno diritto alla Final Eight. Approfitto dell’occasione per fare i complimenti ai ragazzi, nessuno escluso, per quello che hanno fatto in questi due mesi, per avermi seguito durante gli allenamenti e per le belle prestazioni che hanno saputo regalare in questa prima parte di stagione. Prima della fine dell’anno ci alleneremo due volte: giovedì prossimo e una sera tra il 26 e il 31. Credo che la squadra si meriti un po’ di riposo per poi ripartire a mille a gennaio».