Percorso: ARCHIVIO NEWS
Italiano
domenica, 22.09.2019
< Ultimo impegno stagionale per gli U11 Bora Bora di Alessandro Saitta
domenica, 19.05.2019 11:45 11:45 Età: 126 giorni
Categoria: Vita della società

Lutto nel Circolo Pattinatori: è morto Marco Mariotti, giocatore, allenatore e presidente, ma anche babbo di Massimo ed Enrico

Lutto nello sport grossetano e nel Circolo Pattinatori Grosseto 1951. Se n’è andato domenica mattina dopo una malattia Marco Mariotti, 80 anni, il babbo dei più grandi campioni  di hockey pista usciti dal vivaio del Circolo Pattinatori Grosseto,  Massimo ed Enrico, che sono considerati a ragione tra gli allenatori più forti al mondo  Lo stesso Marco è stato però un campione, un personaggio che ha scritto pagine indelebili dello sport a rotelle nella nostra città. Marco Mariotti ha legato il suo nome alla gloriosa società biancorossa, prima come giocatore, poi come allenatore e presidente. Dopo la crisi degli anni Ottanta del Circolo ha anche provato a creare una società che potesse ricreare l’entusiasmo per questa disciplina. Marco Mariotti ci ha lasciato dopo aver gioito per l’ultimo trionfo,  il ritorno in serie A2, del suo Circolo Pattinatori grazie al maggiore dei suoi figli Massimo.

Marco Mariotti è stato anche l’ultimo, prima che Colombini e un gruppo di appassionati (compreso Massimo)  facessero rinascere la società nel 2008, ad abbandonare la barca, ormai prima dei migliori atleti del vivaio che avevano scelto di migrare versi lidi più sicuri e più remunerativi Marco ha ricoperto tutti i ruoli nel Circolo Pattinatori Grosseto; ha cominciato come atleta, ha continuato come allenatore, vincendo gli scudetti Esordienti e Ragazzi 1978, Allievi 1981 (con Massimo ed Enrico in campo) e 1982, e guidando la prima squadra in A2 e B fino agli anni Ottanta. E’ stato consigliere del C.P. e infine presidente: un personaggio unico e inimitabile. Sempre spronato a fare meglio dalla moglie Gina, che lo ha seguito in ogni passo.

Come atleta è passato con ecletticità sorprendente dall'atletica (la sua specialità era il salto in alto),  alle  corse su strada  (vinse anche un titolo regionale nel 1955) e all'hockey (ha giocato fino al 1972 vincendo il campionato di serie C),  ma è stato straordinario soprattutto come allenatore: ha forgiato un gruppo di campioni, fra cui i figli Massimo ed Enrico, che hanno raggiunto le cime più alte dell'hockey mondiale. Tra loro Stefano Saccocci, Riccardo Bruzzi, Roberto e Franco Polverini.

Alla notizia della morte di Marco Mariotti centinaia di cittadini e sportivi si sono recati all’obitorio dell’ospedale Misercordia di Grosseto. La salma verrà cremata a Livorno.

Alla famiglia Mariotti sono giunte le condoglianza del presidente Stefano Osti, a titolo personale e a nome del consiglio direttivo e di tutta la famiglia del Circolo Pattinatori 1951, compreso il presidente onorario Roberto Guerrini.