Percorso: ARCHIVIO NEWS
Italiano
domenica, 22.09.2019
< Assegnato al Circolo Pattinatori 1951, con una convenzione ventennale, l’impianto di via Mercurio
martedì, 11.06.2019 07:55 07:55 Età: 103 giorni
Categoria: Vita della società

Federico Buralli primo colpo di mercato del Circolo Pattinatori Grosseto per la serie A2

Arriva da Follonica il primo colpo di mercato del Circolo Pattinatori Grosseto per il campionato di serie A2 2019-2020. Il presidente Stefano Osti ha infatti messo sotto contratto Federico Buralli, classe 1995 (è nato il 20 giugno), reduce da un campionato di serie A1 con la maglia dello Scandiano. Cresciuto in riva al golfo Buralli ha disputato gli ultimi quattro campionati in giro per l’Italia: due stagioni a Vercelli in A2 (con novanta reti segnate) e una a Cremona, prima di scegliere Scandiano.

«Sono entusiasta di aver scelto Grosseto - sono le prime parole di Federico Buralli - Mi ha convinto il presidente Stefano Osti, un dirigente che sa il fatto suo e ha i piedi ben piantati per terra».

«Ho deciso di venire a giocare nel Circolo Pattinatori - prosegue - perché mi sono piaciuti il progetto e l’ambizione di una società storica della Maremma che vuole tornare il prima possibile ai massimi livelli. E credo che possa raggiungere il traguardo con un gruppo di giocatori davvero interessanti e con un ambiente ideale per lavorare».

Fisioterapista all’Asl di Follonica, Federico Burali torna a casa per rimanere protagonista. «L’esperienza a Scandiano, conclusa con una rete - spiega - è stata belissima ma difficile da conciliare con il lavoro;  sono convinto che si possa far bene a Grosseto in A2. Possiamo essere protagonisti. Si spera in un buon campionato: in porta ci sarà  Michael Saitta, un amico, un giocatore che è una garanzia per la serie A2: insieme  vinto cinque scudetti, siamo della stessa età e ora possiamo aiutare il Circolo Pattinatori ad essere grande».

«Su indicazione del nostro allenatore Massimo Mariotti - dice il presidente Stefano Osti - ci siamo messi in contatto con Buralli già dallo scorso inverno per verificare la sua disponibilità. Dopo la promozione ci siamo incontrati e in pochi minuti abbiamo trovato un accordo. Siamo contenti che Federico sia con noi».