Percorso: ARCHIVIO NEWS
Italiano
martedì, 20.04.2021
< Edilfox domenica a caccia dell'impresa sulla pista del Trissino
domenica, 28.03.2021 17:44 17:44 Età: 23 giorni
Categoria: Attività agonistica

Grande prestazione dell'Edilfox a Trissino: ma solo il risultato (5-3)

Trissino-Edilfox Grosseto 5-3 (p.t. 3-2)

TRISSINO: Català, Zen; Faccin, Malagoli, Oliveira, Pinto, Scuccato, Davide Gavioli, Gabriele Gavioli, Garcia. All. Nuno Resende.

EDILFOX GROSSETO: Saitta, Bruni; Battaglia, Buralli,  D’Anna, Fantozzi, Paghi, Rodriguez, Rosati, Saavedra. All. Federico Paghi.

ARBITRI: Claudio Ferraro e Mauro Giangregorio.

RETI: nel p.t. al 6’10 Davide Gavioli (T),  11’31 D’Anna (G), 14’07 Oliveira (T), 17’48 Saavedra (G), 22’49 Oliveira (T) su rigore; nel s.t. al 7’04 Faccin (T), 15’21 Malagoli (T), 16’09 Paghi (G) su rigore

 

Al C.P. Grosseto Edilfox sulla pista di Trissino domenica pomeriggio è mancato solo il risultato. La “big red machine” ha giocato per lunghi tratti alla pari con i veneti, recuperando per due volte lo svantaggio nella prima frazione e provando a cambiare l'inerzia della gara fino alla fine, anche quando è cominciata ad affiorare la stanchezza. Una prova confortante, che fa bene per gli ultimi cento minuti della regular season, quando dovrà confrontarsi con Valdagno e Montebello. 

Nel primo tempo le due formazioni si sono affrontate a viso aperto, con i ragazzi di Paghi che hanno giocato alla pari, recuperando per due volte lo svantaggio e sfiorando in diverse occasioni la rete. Bellissima anche la ripresa

Più che positivo l'approccio alla gara dei maremmani, che vanno al tiro prima con Paghi, poi con D’Anna, mentre Malagoli viene fermato due volte da Saitta. Dopo un inizio bello ed equilibrato, il Trissino sblocca il risultato con un tiro di Davide Gavioli,  deviato sfortunatamente in rete da Mario Rodriguez. Sfortunato l’Edilfox qualche azione dopo con il tentativo di Buralli, che per un soffio D’Anna non riesca a deviare in rete.    Romeo D’Anna rimane protagonista: prima ci vuole un miracolo di Català su una sua deviazione poi timbra il meritato pareggio con una gran bella girata a centro area.  Una bella giocata del portoghese Caio Oliveira, con un alza e schiaccia da dietro la gabbia, riporta avanti il Trissino, ma il Circolo Pattinatori c'è  e si riporta immediatamente in avanti, facendo tremare la retroguardia veneta. Il Grosseto raggiunge il pari al 18’ con una splendida azione di contropiede:  Rodriguez porta via palla al Trissino e spara verso la porta: palo a Català battuto e  tap-in vincente di Saavedra. La sfida rimane viva: Català salva su Fantozzi, mentre Faccin prende il palo. I locali chiedono un rigore per il contatto tra Garcia e Saitta (autore di una splendida partita), ma il direttore di gara Giangregorio era ben piazzato, mentre Català si salva da campione sulla deviazione di Saavedra. A due minuti dalla fine del tempo un fallo di Fantozzi in area su Pinto permette al Trissino di tornare avanti con un tiro di rigore all’incrocio dei pali di Oliveira. A meno di un minuto dalla sirena di metà gara D’Anna non riesce  a trovare la deviazione vincente.

La ripresa si apre con la stessa intensità della prima frazione. Al 5’10 un fallo di Paghi (il decimo di squadra) permette a Malagoli di battere un tiro diretto, ma Saitta ci mette la manona che tiene in piedi il Grosseto. Non sbaglia però Faccin, dopo sette minuti di gioco,  sul delizioso assist di Davide Gavioli. L’Edilfox ci prova due volte con Paghi, ma Català si salva con i gambali. Malagoli, con una rete sotto il sette, porta per la prima volta i locali sul +3, ma una manciata di secondi dopo Mario Rodriguez si va letteralmente a cercare un rigore, che Stefano Paghi infila alla sinistra di Català.  Il Grosseto si getta in avanti e per due volte manca il quarto gol per sfortuna, mentre la traversa nega la doppietta a Malagoli. Nelle battute conclusive il Trissino rallenta il ritmo, giocando anche con il cronometro per difendere un successo che permette di avvicinare la coppa di testa. Il Grosseto esce a testa alta, anche se perde una posizione in graduatoria. Nella corsa salvezza infatti fa un altro passo avanti il Monza che, grazie al quinto risultato utile consecutivo (quattro vittorie e il pareggio di sabato a Sandrigo), conquista il decimo posto, in virtù dello scontro diretto favorevole con Correggio, che affronterà tra l'altro in casa il 14 aprile al Pala Rovagnati di Biassono. 

 

I risultati della 24ª giornata: Why Sport Valdagno-Wasken Lodi 2-6, Ubroker Bassano-GDS Forte dei Marmi 7-7, Telea Medical Sandrigo-Teamservicecar Monza 2-2, Crédit Agricole Sarzana-Tierre Montebello 6-2, Trissino-Edilfox Grosseto 5-3, Bidielle Correggio-Galileo Follonica 2-5. Mercoledì: Lanaro Breganze-Roller Scandiano.

La classifica: Forte dei Marmi e Lodi 54; Trissino 52; Sarzana 48; Follonica 43; Valdagno 39; Bassano 38; Montebello 36; Sandrigo 30;  Monza  e Correggio 25; Grosseto 24; Scandiano 5; Breganze 1.

Marcatori:  Ambrosio (Forte dei Marmi) 44; Mendez Ortiz (Lodi) 36; Illuzzi (Lodi) 35;  Casas (Forte dei Marmi) 35; Garcia (Trissino), Pagnini (Follonica) 31.