Verso il derby playoff Grosseto-Follonica: gli ospiti entrano da via dell’Oro

Il Circolo Pattinatori Grosseto ha dato il via all’organizzazione della gara casalinga contro il Consorzio Maremmano Cave Follonica, valida come gara 1 dei quarti di finale scudetto, in programma mercoledì prossimo 24 aprile (alle 20,45), sulla pista Mario Parri nel centro sportivo di via Mercurio. La società del presidente Stefano Osti ha predisposto un biglietto unico d’ingresso, dal costo di dieci euro. I tifosi follonichesi saranno ospitati nel settore ospiti, con ingresso riservato in via dell’Oro. Il Cp Grosseto ha predisposto anche un fornito servizio bar per quel settore specifico dell’impianto.

La ToscoService dà l’addio ai playoff di serie B dopo la sconfitta interna contro il Viareggio Hockey

TOSCOSERVICE GROSSETO: Irace, Bruni; Giusti, Giabbani, Bianchi, Faelli, Bardini, Casini, Nerozzi, Alfieri. All. Fabio Bellan.

VIAREGGIO HOCKEY: Dal Torrione, Poletti; Tomei, Niccolò Bottarelli, Menegatti, Poletti, Olivieri, Cinquini, Rugani, Cortesi. All. Cristiano Bottarelli.

ARBITRO: Luca Lossi.

RETI: nel p.t. 0’16 Rugani, 4’16 Poletti (rig.), 14’21 Poletti, 18’34 Bianchi; nel s.t. 1’22 Bardini, 10’29 Nerozzi, 11’01 Rugani (p.p.), 11’28 Faelli, 14’ Bottarelli, 16’07 Poletti, 17’39 Cortesi, 22’43 Bardini (p.p.), 23’09 Bardini (p.p.)

ESPULSIONI DI 2’: Bianchi, Alfieri, Bottarelli, Olivieri.

Il Circolo Pattinatori Grosseto ToscoService dà praticamente l’addio ai playoff di serie B. I ragazzi di Fabio Bellan, nella sfida casalinga contro il Viareggio Hockey, si sono dovuti arrendere per 7-6 al termine di un incontro dalla doppia faccia. I ragazzi grossetani hanno disputato a tratti un buon incontro, ma non sono riusciti a portare a casa un risultato positivo per alcuni errori. Il Viareggio è partito forte, portandosi nel giro di un quarto d’ora sul 3-0, con la prima rete segnata da Rugani dopo appena sedici secondi. La ToscoService ha avuto però una bella reazione tra la fine del primo tempo, con la rete di Marco Bianchi, e l’inizio del secondo tempo, arrivando al pareggio con le reti di Alessandro Bardini e Michele Nerozzi. Gli ospiti sono fuggiti con un tiro diretto di Rugani, ma Faelli ha firmato il 4-4. Tra il 13’ e il 17’ il Viareggio è volato sul 7-4 e non sono state sufficienti le due punizioni di prima realizzate da Bardini, che ha chiuso così con una tripletta, per rimettere in piedi la partita.

La formazione versiliese consolida così il secondo posto in classifica, salendo a 19 punti, lasciando i biancorossi a -6 punti dal Versilia Forte dei Marmi, al quale basterà un solo punto nelle prossime tre partite per giocarsi la promozione in serie A2. Il quintetto di Fabio Bellan deve disputare altre due gare in trasferta, il 27 aprile sul campo di Forte dei Marmi e il 5 maggio a Castiglione della Pescaia. Nerozzi e compagni faranno comunque di tutto per chiudere nel migliore dei modi, potendo contare tra l’altro sul rientro di Emanuele Perfetti.

Scatterà mercoledì 24 aprile dalla pista Mario Parri il derby maremmano nei quarti di finale

La Fisr ha ufficializzato, al termine della regular season, le date dei play-off del massimo campionato di hockey. Si partirà già martedì sera, 16 aprile, con la prima gara dei preliminari tra Sandrigo e Valdagno, mercoledì toccherà invece a Bassano e Montebello, che si giocheranno il passaggio alle Final Eight, a campi invertiti, sabato 20 e domenica 21.

Mercoledì 24 aprile prenderanno invece il via i Quarti di finale che propongono innanzitutto un gustosissimo derby maremmano, tra Circolo Pattinatori Edilfox Grosseto e Consorzio Cave Follonica. Gara1 si giocherà alla pista Mario Parri di via mercurio alle 20,45, gara2 è prevista domenica 28 aprile alle 18 alla pista del Capannino, che ospiterà anche l’eventuale gara3 mercoledì 1 maggio alle 20,45.  Gli azzurri di Sergio Silva hanno chiuso il campionato al terzo posto; il quintetto di Michele Achilli, con 43 punti, si è piazzato in sesta posizione. Il Circolo Pattinatori Edilfox nell’ultima uscita in regular season ha disputato un grande incontro contro la regina Forte dei Marmi, mentre il Consorzio Maremmano Cave ha perso la finale di Wse Cup contro l’Igualada, la stessa formazione che ha superato, dopo i rigori a oltranza, il Grosseto negli ottavi di finale della competizione europea.

Il programma dei quarti di finale  prevede anche le sfide Forte dei Marmi-Montebello/Bassano, Trissino-Valdagno/Sandrigo, Sarzana Lodi.

Le semifinali, al meglio dei cinque incontri, scatteranno sabato 4 maggio e si concluderanno sabato 18. La finale scudetto, che da gara2 sarà trasmessa  in diretta tv dalla Rai, prenderà il via il 25 maggio, l’eventuale gara cinque è prevista per l’8 giugno.

L’Edilfox esce a testa alta dal duello con la capolista Forte dei Marmi e non può evitare il derby con il Follonica

Edilfox Grosseto-Porsche Forte dei Marmi 1-4

EDILFOX GROSSETO: Català, Sassetti; Saavedra, Rodriguez, De Oro, Paghi, Franchi, Cabella, Thiel, Cardella. All. Michele Achilli.

PORSCHE FORTE: Gnata, Taiti; Ambrosio, Gil, Cinquini, Galbas, Rossi, Compagno, Ipinazar, Torner. All. Alessandro Bertolucci.

ARBITRI: Louis Antony Hyde, Andrea Davoli. 

RETI: nel p.t. 7’39 Ambrosio (p.p.), 22’56 Ambrosio; nel s.t. 17’17 De Oro, 18’47 Torner, 19’31 Torner.

ESPULSIONI: Torner, Cinquini, Thiel nel s.t.

L’Edilfox Circolo Pattinatori esce tra gli applausi nella supersfida di via Mercurio contro il Forte dei Marmi, dopo cinquanta minuti senza un attimo di respiro al termine dei quali la squadra di casa ha buoni motivi per rammaricarsi di non essere riuscita a centrare almeno un pareggio. La regular season dei ragazzi di Michele Achilli si chiude così al sesto posto, a quota 43 punti. Il che vuol dire affrontare nei quarti di finale i cugini del Follonica, in una serie che prenderà il via mercoledì 24 aprile, dopo la disputa dei preliminari playoff.

La squadra versiliese, che ha vinto la prima fase, sblocca il risultato all’8’: un fallo di Alessandro Franchi viene sanzionato, molto generosamente, con una punizione di prima che il bomber principe di A1, Federico Ambrosio, piazza alla sinistra di Català. I biancorossi provano prontamente a recuperare ma Gnata si supera su Thiel e Franchi.  Al 14’ il portiere versiliese ferma con il guantone una straordinaria serpentina di Franchi, stoppato da Gnata anche dopo qualche istante. Il Grosseto tiene bene il campo e diverte, mettendo in affanno la capolista, intenzionata a difendere il primato. Il Forte dei Marmi subisce, ma al 18’ Pedro Gil, che ha disputato l’ultima partita di regular season della carriera, sfiora il raddoppio. A 4’40 dalla fine Torner smorza una bella conclusione da lontano di Paghi. Al 23’ Saavedra con una deviazione volante va vicino al pareggio, ma in contropiede Ambrosio s’infila nella difesa grossetana e segna il 2-0.

La prima occasione della ripresa è di “Tonchi” De Oro, fermato da Gnata, al 6’ non ha fortuna un gran tiro di Thiel. All’8 il Grosseto spreca una ghiotta occasione per riaprire il match: Saavedra si fa parare una punizione di prima, concessa  per un fallo di Torner sull’inarrestabile Franchi e in power play i biancorossi sfiorano ripetutamente la rete. L’espulsione di Cinquini al 14’ rimanda il Circolo Pattinatori sul dischetto, ma Gnata ferma anche la punizione di prima di Max Thiel. Català qualche secondo dopo ferma però la punizione di Ambrosio, concessa dopo il blu a Thiel. Al 18’ il Grosseto, che ha colpito anche un palo con Rodriguez, corona il suo secondo tempo stellare con un gran gol di Gaston De Oro, servito da Saavedra. A spegnere l’entusiasmo della pista Mario Parri è Torner che batte da due passi Català, dopo che Rodriguez è stato tradito da una palla volante. A 5’29 dalla sirena arriva anche il quarto gol, firmato da Torner, che fissa il 4-1 finale per gli ospiti e che non rende merito a un grande Grosseto.

Gustoso antipasto playoff sabato sera in via Mercurio tra Edilfox Cp e Forte dei Marmi

Sabato sera alle 20,45, alla pista Mario Parri, cala il sipario sulla regular season del massimo campionato di hockey, con il Circolo Pattinatori Grosseto Edilfox che, prima di pensare ai playoff scudetto, dovrà confrontarsi con la regina di questa stagione, il Centro Porsche Forte dei Marmi, quintetto che guida la classifica con un misero punto di vantaggio sul Trissino campione d’Italia. Proprio per questo i versiliesi di Alessandro Bertolucci non verranno certo in Maremma a fare una passeggiata, ma cercheranno di ottenere i punti necessari per presentarsi alla post season in pole position, con il vantaggio del fattore campo anche nell’eventuale finalissima. I rossoblù si troveranno però di fronte un Grosseto in ottima salute, che domenica scorsa ha messo grande paura alla corazzata Trissino, costringendola a rimontare dallo 0-1 e rimanendo attaccato fino a un quarto d’ora dalla fine, nel quale i veneti hanno fatto loro la gara, dopo aver fatto ricorso a tutte le loro energie.

Va anche detto che il biancorossi cercheranno, battendo il Forte dei Marmi, di conquistare il quinto posto, con la speranza che il Valdagno riesca a far valere il fattore campo nella gara contro il Lodi, che attualmente sopravanza il Grosseto di due punti. Tra l’altro con tre punti l’Edilfox salirebbe a 46 punti, lo stesso bottino messo insieme nella passata stagione, che consentì di arrivare terzi a pari merito proprio con il Forte.

«Arriviamo al match con il Forte dei Marmi carichi, perché sappiamo che è l’ultimo test prima dei playoff – sottolinea il tedesco Max Thiel – siamo reduci da una grande prestazione sul campo di Trissino. Questa volta non diciamo che è più facile, perché il Forte dei Marmi è una squadra fortissima,  ma abbiamo il vantaggio di giocare in casa. Sappiamo che per vincere  dovrà andare tutto bene, ma per noi è un bel test e vogliamo fare bene, anche per divertire il nostro pubblico».

Inevitabile pensare al prossimo turno, i quarti di finale: il Grosseto arrivando quinto affronterebbe Sarzana mentre con l’attuale sesta posizione sfiderebbe i cugini del Follonica. «Personalmente preferisco il Follonica al Sarzana – dice Thiel – a me piace sempre giocare con una squadra forte. Per questo speriamo di incontrare il Follonica e giocarci la conferma della semifinale. Stiamo bene, a cominciare dal sottoscritto, e siamo pronti a continuare a stupire».

Grosseto si presenta a questo appuntamento con l’organico al completo, dopo aver riabbracciato giovedì sera Mario Rodriguez, rientrato dal viaggio in Argentina, per la nascita del primogenito, Felipe. Con la squadra titolare, dunque, i biancorossi proveranno regalare ai propri tifosi una serata magica, Sarà insomma un gustoso antipasto di quello che accadrà a partire dal prossimo 24 aprile con data di inizio dei play-off scudetto, specialmente.

 I convocati: Català, Sassetti; Saavedra, Rodriguez, De Oro, Paghi, Franchi, Cabella, Thiel, Cardella.

CP CON IL LUTTO AL BRACCIO. Prima del Big match con il Forte dei Marmi ci sarà un momento particolare, dedicato a una leggendaria figura dell’hockey grossetano, Roberto Guerrini, scomparso nei giorni scorsi a 86  anni. Per ricordare il presidente onorario della società guidata da Stefano Osti, i ragazzi di Michele Achilli giocheranno con il lutto al braccio. Prima dell’incontro verrà osservato un minuto di silenzio, le due squadre entreranno in campo con uno striscione che ringrazierà Guerrini, ex giocatore, ex campione italiano di pattinaggio corsa, ex allenatore e dirigente, di quello che ha fatto nel corso della sua carriera. La Filarmonica Città di Grosseto, grazie al suo presidente Paolo Lecci, renderà emozionante la cerimonia con il suo trombettista.

Vittoria con il brivido finale per la ToscoService in serie B, sulla pista di Prato (7-6)

Torna alla vittoria la Tosco Service CP Grosseto nel campionato di serie B. La formazione di Fabio Bellan espugna la pista di Prato per 7-6 al termini di un incontro che è stato praticamente sempre in mano ai biancorossi che, nel finale però hanno rischiato di vedersi recuperare tutto il vantaggio a causa di una serie di errori e per un calo di concentrazione.

Avanti per 6-1 nel primo tempo, a inizio ripresa hanno trovato il 7-1 con Marco Bianchi, autore di una tripletta. Il tecnico Bellan, a risultato praticamente acquisito, ha dato spazio a tutta panchina, ma alcuni errori hanno permesso ai lanieri di rifarsi sotto, con tre reti nel giro di due minuti, tra il 15’ e il 17’. Nell’ultimo  minuto il Prato ha sferrato l’ultimo assalto, con Pacini e Mugnai, che ha segnato il rigore del 7-6.

«Siamo tornati alla vittoria – commenta il tecnico Fabio Bellan – e possiamo sperare di agganciare la qualificazione per i playoff, a tre turni dalla fine. Abbiamo però rischiato di gettare al vento una vittoria netta, al termine di una gara che abbiamo dominato. Negli ultimi dieci minuti c’è stato un pericoloso calo, abbiamo commesso alcuni brutti errori, contro un avversario inferiore a noi».

PRATO: Masala, Barsi; Raggioli, Barbani, Mugnai, Bianchi, Pacini, Colzi, Bucci, Canneti. All. Mirko Masala.

TOSCOSERVICE GROSSETO: Irace, Bruni; Giusti, Giabbani, Faelli, Bardini, Nerozzi, Burroni, Bianchi. All. Fabio Bellan.

ARBITRO: Edoardo D’Alessandro.

RETI: nel p.t. 3’40 Giabbani, 3’57 Faelli, 4’18 Nerozzi, 4’31 Raggioli, 5’14 Faelli, 16’22 Bianchi, 20’24 Bianchi; nel s.t. 5’21 Bianchi, 14’29 Barbani, 16’07 Barbani, 16’48 Barbani, 23’57 Pacini, 24’31 Mugnai (rig.)

La classifica: Castiglione 21; Viareggio Hockey 16; Versilia Forte 15; Cgc Viareggio, ToscoService Grosseto e Camaiore 12; Prato 1.

Il Circolo Pattinatori, grazie agli U11, tornerà a giocare per lo scudetto dopo 40 anni

La formazione under 11  del Circolo Pattinatori Grosseto è entrata nella storia. Con la vittoria sulla pista di Siena (9-1) il quintetto allenato da Fabio Bellan si è matematicamente qualificato per le finali nazionali, sistemandosi, con i suoi 40 punti dietro all’imbattuta Rotellistica Camaiore (51 vittorie, 17 successi di fila), e davanti a corazzate come Follonica, Sarzana e Cgc Viareggio. Grosseto, in poche parole, torna a giocarsi uno scudetto giovanile a quarant’anni esatti dalla conquista del tricolore Ragazzi conquistato dai piccoli biancorossi di Marco Mariotti. E lo fa con un gruppo nel quale ci sono due atleti nati nel 2016 (quindi abili per il mini hockey) e due straordinarie e appassionate bambine.

«Questa squadra è veramente speciale – commenta l’allenatore biancorosso Fabio Bellan – Ho a disposizione un gruppo unico, che lavora sodo e che è convinto di quello che fa. Il lavoro nello sport paga sempre. Settimanalmente devo tenere a freno i miei campioncini, che vorrebbero fare un terzo allenamento, che non possiamo effettuare per problemi di spazio nella pista».

«Questa qualificazione – aggiunge Bellan – è una grande soddisfazione per i bambini e le bambine, ma anche per i genitori che li seguono costantemente, con passione, senza sentire il sacrificio, e per la società che ci ha aiutato a ottenere questo traguardo. Qualche atleta non ha forse nemmeno realizzato l’impresa compiuta».

Il pass per le finali scudetto, arrivato con due giornate d’anticipo, è il frutto di una serie di affermazioni di una squadra che ha saputo trovare la sua dimensione, con tanta individualità e un gruppo coeso. «Siamo tra le prime dieci d’Italia – sottolinea coach Bellan – grazie al secondo attacco (con 182 reti) e la terza difesa (46 subite) del girone tosco-ligure. Un segnale inequivocabile della bella impresa che abbiamo messo a segno. In questi mesi questi bambini e bambine sono cresciuti in maniera esponenziale. Il portiere a ottobre non sapeva quasi pattinare, ora para tutto quello che gli passa vicino e ha padronanza con le otto ruote. Abbiamo due bomber di razza, come Tommaso Spinosa (69 centri) e Alice Sorbo (50), ma durante il cammino tutti hanno dato il loro apporto, da Diego Croci (22 reti) a Bucciacchio, Marinoni e a Viola Ugas».

Gli U11 del Circolo Pattinatori daranno la caccia al tricolore dal 26 al 29 maggio a Camaiore: «Partiamo per fare esperienza, poi se ci toccherà un girone più abbordabile, faremo magari un po’ di strada in più. L’importante è esserci. La società deve essere orgogliosa di quello che abbiamo fatto e il merito è solo nostro, del lavoro fatto in questi mesi e ne andiamo fieri. E colgo l’occasione per dire grazie ai preziosi dirigenti Gianluca Sorbo e Alessandro Spinosa».

La rosa dell’U11 del Cp Grosseto: Giulio Bucciacchio, Leonardo Buonriposi, Diego Croci, Andrea Mantovani, Alessandro Marinoni, Alice Sorbo, Pietro Spinosa, Tommaso Spinosa, Viola Ugas, Nicholas Uguzzoni.

L’Edilfox regala una super prestazione sulla pista del Trissino campione d’Italia

Michele Achilli aveva chiesto, per la trasferta di domenica a Trissino di non sfigurare, ma l’Edilfox Grosseto ha saputo fare ancora meglio: ha tenuto in ansia i campioni d’Italia per tutto l’incontro, arrendendosi dopo trentacinque minuti di gioco in perfetto equilibrio. Uno scivolone da prendere con il sorriso in vista dei playoff, anche se fa retrocedere Saavedra e compagni al sesto posto, dopo la contemporanea vittoria del Lodi. E un derby con Follonica diventa l’ipotesi sempre più concreta per la “Big red machine”. Nel tempio della squadra con lo scudetto sul petto, il Cp ha giocato una grande partita e ha mostrato di avere ancora tanto da dire prima della fine della stagione. L’Edilfox è partito a spron battuto e al 3’ si è trovato in vantaggio con la rete di  capitan Saavedra, su assist di Thiel. All’8’ De Oro rimedia un’espulsione per un fallo su Diogo Neves. Della punizione di prima s’incarica lo specialista Giulio Cocco, ma è bravo Català a fermare il giocatore veneto. In superiorità numerica il Trissino trova il pareggio ma gli arbitri puniscono la stecca di Jordi Mendez. Passano però pochi secondi e i locali sorprendono Català con un tiro sul primo palo.

Il team di Sousa prova a trovare il vantaggio, con un pressing asfissiante, ma sulla sua strada trova un’attenta difesa grossetana e Adria Català deve fare gli straordinari  sui tiri di Cocco, Mendez, Malagoli e Gavioli per conservare il risultato. A 4’ dalla fine del tempo il Grosseto va vicino al vantaggio con Saavedra e Cabella. A 2’45 un fallo di Thiel viene sanzionato con l’espulsione, ma Català ferma il tiro di Cocco. In power play, però, un missile dal limite dell’area di Malagoli porta avanti il Trissino. Passano appena dieci secondi e Cardella, sotto porta, raccoglie un preciso assist di De Oro, per il 2-2 con il quale le due squadre sono andate al riposo. Al 5’ della ripresa una conclusione di Saavedra esce veramente di poco e dopo qualche istante è Català a fare il miracolo su Gioele Piccoli.All’8’ Paghi stende Cocco in area. Rigore che Català para alla grande. Il Trissino preme e vede premiati gli sforzi al 12’ con Mendez che trova il varco giusto sull’assist di Cocco. Al 17’ proprio trova anche il quarto gol, con un tiro dalla distanza che s’infila tra difensore e portiere. Il Cp attacca con insistenza per rientrare in partita, ma Malagoli a tre minuti e mezzo scrive la parola fine. Saavedra dal dischetto ha trovato la terza rete a 43 secondi dalla fine. Sui titoli di coda Català para anche il quarto tiro diretto.

TRISSINO: Zampoli, Sgaria; Malagoli, Cocco, Gioele Piccoli, Giulio Piccoli, Joao Pinto,  Mendez, Gavioli, Neves. All.Thiago Sousa

EDILFOX GROSSETO: Català, Sassetti; Saavedra, De Oro, Paghi, Franchi, Cabella, Thiel, Cardella. All. Michele Achilli.

ARBITRI: Filippo Fronte e Cristiano Parolin.

RETI: nel p.t. 2’44 Saavedra, 7’31 Mendez, 22’21 Malagoli, 22’32’ Cardella; nel s.t. 11’16 Mendez, 16’15 Cocco, 21’45 Malagoli, 24’17 Saavedra.

NOTE: espulsioni temporanee De Oro e Thiel nel p.t.; Gavioli, De Oro nel s.t.

Edilfox in campo domenica per difendere la quinta posizione sulla pista del Trissino campione d’Italia

Torna il massimo campionato di hockey per il Circolo Pattinatori Grosseto Edilfox, di scena domenica alle 18 (diretta streaming sul canale Youtube della Fisr) sulla pista del Trissino campione d’Italia. I ragazzi di Michele Achilli, che sono reduci da due straordinarie affermazioni, sul campo del Wasken Lodi e in casa contro il Sandrigo, proveranno a rendere la vita difficile a una formazione che sta lottando testa a testa con il Forte dei Marmi per la vittoria della regular season, primo passo verso la conferma dello scudetto 2024. I biancorossi, che dovranno fare ancora meno di Mario Rodriguez, che rientrerà a Grosseto giovedì prossimo, hanno già in tasca il pass per i quarti di finale e proveranno negli ultimi 100 minuti di campionato a conservare il quinto posto. Saavedra e compagni, che si trovano a quota 43, hanno un solo punto di vantaggio sulla formazione del Lodi, che nelle ultime due partite deve affrontare Giovinazzo e Valdagno, dovendosi misurare con le big. Sabato prossimo, infatti, è previsto l’ultimo match casalingo sulla pista Mario Parri contro la capolista Forte dei Marmi. Il quinto posto consentirebbe di affrontare, mercoledì 24 aprile in gara uno, il Sarzana, che ha chiuso al quarto posto. Scendendo di una posizione, invece, l’Edilfox nel primo turno della volata scudetto si troverebbe di fronte i cugini del Consorzio Maremmano Cave Follonica. I grossetani viaggiano alla volta di Trissino pensando però solamente a fare bella figura, a conservare la bella condizione con la quale sono andati alla sosta e solo la sera del 13 aprile daranno un’occhiata agli accoppiamenti playoff.

«Il nostro obiettivo – dice il coach Michele Achilli – sarà innanzitutto quello di non sfigurare. Scenderemo in campo a Trissino tranquilli, consapevoli che sarà difficilissimo conservare il quinto posto e che non farà alcuna differenza affrontare nei quarti di finale Follonica o Sarzana, visto che in entrambi i casi gara sarebbe in trasferta».

«Cercheremo di giocare sereni – aggiunge Achilli – Abbiamo vinto quattro delle ultime cinque partite e quindi il morale è quello giusto. I ragazzi si stanno preparando bene e hanno recuperato la necessaria serenità. Diciamo che il nostro lavoro è finalizzato per essere protagonisti nei playoff e per questo abbiamo aumentato i carichi durante gli allenamenti».

I CONVOCATI: Català, Sassetti; Saavedra, Rodriguez, De Oro, Paghi, Franchi, Cabella, Thiel, Cardella

I PRECEDENTI. Nella gara d’andata il Trissino ha espugnato la pista di via Mercurio per 2-1, al termine di un match bellissimo, risolto da Gavioli al 6’ della ripresa, dopo che il primo tempo si era chiuso sull’1-1, con il botta e risposta tra Garcia e Cardella. Cinque le vittorie grossetane negli scontri diretti (l’ultima in gara3 delle passate semifinali scudetto), due i pareggi e 12 le vittorie del quintetto veneto.

Il Cp ToscoService battuto sulla pista del Cgc Viareggio nella nona di serie B

CGC VIAREGGIO: Peruzzi Squarcia; Larini, Gabriele Facchini, Matteo Facchini, Simonetti, Antonini, Pellegrini, Palla, La Peta. All. Andrea Facchini.

TOSCOSERVICE GROSSETO: Irace, Bruni; Giabbani, Bianchi, Faelli, Bardini, Nerozzi, Burroni, Alfieri. All. Fabio Bellan.

ARBITRO: Matteo Righetti.

RETI: nel p.t. 6’32 Matteo Facchini, 18’10 Bianchi, 19’03 Faelli, 21’44 Antonini; nel s.t. 4’ Palla, 4’36 Faelli, 6’ Bardini, 13’  La Peta, 18’23 Larini, 24’06 Matteo Facchini.

Terza sconfitta consecutiva per il Circolo Pattinatori ToscoService Grosseto, superato sulla pista del Centro Giovani Calciatori Viareggio per 6-4, al termine di una partita sfortunata per i colori biancorossi. I ragazzi di Fabio Bellan, che dopo sei minuti della ripresa si sono trovati in vantaggio per 4-3, grazie alla rete di Alessandro Bardini, hanno subito negli ultimi 12 minuti le segnature che li hanno  condannati alla sconfitta: al 13′ è arrivato il pareggio di Leonardo La Peta, a sei minuti e mezzo dalla fine il vantaggio di Lorenzo Larini, prima della rete di Matteo Facchini a 54 secondi dal termine. I biancorossi, che hanno disputato una buona partita, recriminano soprattutto per aver sbattuto più volte contro i pali della porta difesa dal grossetano Luca Peruzzi Squarcia. Marco Bianchi e Matteo Faelli, nel primo tempo, hanno ribaltato il gol iniziale di Matteo Facchini,  mentre lo stesso Faelli, all’inizio della ripresa, ha firmato il momentaneo 3-3. Una sconfitta insomma amara per il Circolo Pattinatori che rimane solo soletto in penultima posizione nel girone D della serie B. La situazione per la conquista dei playoff si fa onestamente difficile, anche se i grossetani proveranno fino all’ultimo a ribaltare la situazione, dovendo misurarsi con il fanalino Prato (7 aprile in trasferta) e successivamente con il Viareggio sulla pista di via mercurio, prima delle trasferte conclusive a Forte dei Marmi e Castiglione della Pescaia. Serve sicuramente un’inversione di tendenza. Le doti tecniche ci sono basta solamente crederci.

La classifica:  Blue Factor Castiglione 21; Viareggio Hockey 13; Rotellistica Camaiore, Versilia Forte, Cgc Viareggio 12; ToscoService Grosseto 9; Prato 1.