Definiti i quadri tecnici del Cp Grosseto per la prossima impegnativa stagione

Il Circolo Pattinatori Grosseto 1951 ha definito gli organici tecnici per una stagione particolarmente impegnativa, con la prima squadra attesa a una conferma in serie A1 e allo storico esordio in Champions League, e la squadra di serie A2, che ritrova un vecchio amico come Carlo Gucci, che ha raccolto con entusiasmo l’eredità raccolta da Michele Achilli, promosso in prima squadra. Sarà invece Fabio Bellan il tecnico della squadra grossetana di serie B, un quintetto che dovrà forgiare i più giovani talenti locali, aiutati nella crescita da qualche veterano. Tra le novità il coinvolgimento dei due stranieri dell’Edilfox, Alex Mount e German Nacevich, che si sono messi a disposizione per aiutare i tecnici biancorossi negli allenamenti. Stefano Paghi, dopo la straordinaria vittoria della Coppa Italia under 11, seguirà i suoi ragazzi nella categoria superiore, insieme a Emilio Minchella.

Questi i quadri tecnici, gli allenatori per la stagione 2022-2023

Serie A1: Michele Achilli, che sarà anche coordinatore di tutto il settore tecnico; serie A2: Carlo Gucci (coadiuvato da Alessandro Saitta); serie  B: Fabio Bellan (coadiuvato da German Nacevich). Under 13: Stefano Paghi e Emilio Minchella. Under 11: Fabio Bellan (coadiuvato da Alex Mount). Avviamento: Pablo Saavedra e Alessandro Franchi, Mini hockey: Pablo Saavedra e Lorenzo Camisoli. Allenatore dei portieri: Giovanni Menichetti e Lorenzo Camisoli. Progetto scuole: Pablo Saavedra, Alessandro Franchi, Stefano Paghi.

 Preparatore Atletico: Lorenzo Massai. Massaggiatore: Alessandro Stefanini. Medico sociale: Gianni Baldi. Team manager squadra di serie A1: Giorgio Giusti.

Il Cp Grosseto Edilfox ammesso a partecipare alla prossima Champions league

La confederazione europea di hockey su pista spalanca le porte della Champions league al Circolo Pattinatori Edilfox. La formazione grossetana, già ammessa alla WSE Cup grazie al settimo posto nella passata stagione di serie A, è stata ammessa a partecipare anche alla Coppa Campioni 2022-2023, dopo la rinuncia di una formazione straniera. La Fisr ha chiesto al Cp Grosseto, prima avente diritto per l’Italia (l’altro posto spetta alla Spagna), la disponibilità a prendere parte alla più importante manifestazione continentale e il presidente Stefano Osti  non s’è lasciato sfuggire la ghiotta occasione.

L’Edilfox Grosseto, quarantesimo nel ranking mondiale, verrà inserito in terza fascia, insieme alle corazzate Barcellona, Porto e Benfica (che non avevano preso parte alla precedente edizione a causa del Covid) e disputerà un concentramento a quattro squadre dal 30 settembre al 2 ottobre, che verrà sorteggiato sabato 23 luglio.

«E’ un’opportunità unica – sottolinea il presidente Stefano Osti – che potrebbe non capitare più, per questo l’abbiamo colta al volo. Essere tra le sedici regine d’Europa ci riempie d’orgoglio e ci stimola a fare sempre meglio. Siamo consapevoli di avere un organico all’altezza della situazione, per cui ci apprestiamo ad affrontare questa nuova esperienza con la massima serenità».

La partecipazione alla Champions League non preclude tra l’altro il cammino alla WSE Cup.

I ragazzi di Michele Achilli disputeranno il concentramento di fine settembre, che si svolgerà in casa della formazione con il ranking peggiore. In caso di qualificazione, i biancorossi disputeranno la seconda fase, ma dal 16 al 18 dicembre potranno iniziare anche il cammino nella seconda coppa continentale per importanza. 

Sarà insomma una stagione particolarmente impegnativa per il Circolo Pattinatori, che tra campionato, coppa Italia e coppe europee potrebbe arrivare a disputare una quarantina di incontri. Il derby toscano con il Viareggio, in programma sabato 1 ottobre sulla pista di via Mercurio verrà recuperato infrasettimanalmente.

Con l’ammissione del Circolo Pattinatori, la Maremma presenterà in Champions League due formazioni: il Galileo Follonica in seconda fascia (debutto il 17 settembre) e l’Edilfox Grosseto (in campo dal 30 settembre) in terza fascia. Un record del quale andare fieri.

Lutto nel Cp Grosseto, è morto Giuseppe Celata, il babbo di Alberto e il nonno di Victor

Lutto nella famiglia del Circolo Pattinatori, si è spento nella sua abitazione di Grosseto Giuseppe Celata, 84 anni, storico preside delle scuole medie grossetane, babbo dell’ex consigliere Alberto e nonno di Victor, atleta dell’under 11 biancorossa. Originario di Pitigliano, Celata iniziò appena laureato a insegnare lettere alle scuole medie di Pitigliano e di Castell’Azzara. I suo studenti dell’epoca lo ricordano con un professore preparato. Ben presto fece un salto di qualità, diventando preside nel suo amato paese che a Roccalbegna. Negli anni Ottanta si trasferì a Grosseto per prendere il preside prima alla Leonardo Da Vinci, poi alla Giovanni Pascoli, istituto nel quale ha concluso la sua brillante carriera.

Giuseppe Celata amava profondamente la storia: era una delle grandi passioni della sua vita. Di lui si ricordano molti studi sulla comunità di Pitigliano e sulla sua comunità ebraica. Giuseppe Celata ha avuto anche la fortuna di essere stato il presidente del Lions Host di Grosseto nel 50° anniversario del club.

La famiglia del Circolo Pattinatori si stringe intorno alla moglie Lucia, al figlio Alberto, giornalista della Nazione di Grosseto, alla figlia l’avvocata Roberta. Le condoglianze del presidente Stefano Osti e dei suoi collaboratori vanno anche alla nuora Paola Vaselli, al genero Claudio Marconi e agli amati nipoti Victor, Nicole e Benedetta.

I funerali si svolgeranno sabato mattina alle 10,30 nella chiesa del cimitero della Misericordia in via Aurelia Nord.

Il Circolo Pattinatori partner del Rotary e del Coni regionale nel progetto di inclusione “L’Unione fa sport – Oltre le barriere”

Trentacinque bambini ucraini parteciperanno nelle prossime settimane a un progetto di inclusione, “L’unione fa lo sport – Oltre le barriere”, nato in sinergia tra Rotary Club, Associazione rotariana Carlo Berliri Zoppi, Coni regionale e Circolo Pattinatori Grosseto. La convenzione, che ha preso il via da alcuni giorni nell’Educamp Coni organizzato dal Cp Grosseto, è stato presentato giovedì mattina nel Centro sportivo di via Uranio, nel quale sono arrivati i primi nove bambini fuggiti dall’orrore della guerra, che hanno la possibilità di trascorrere alcune ore serene insieme a loro coetanei italiani, seguiti da preparati istruttori e provare più attività sportive.

Il Circolo Pattinatori Grosseto, che grazie al riconoscimento del Coni, ha messo in piedi un Educamp, coordinato dal vicepresidente Ernesto Croci e con il supporto di Uscita di Sicurezza per i pasti, che grazie al Rotary potrà ospitare tanti bambini ucraini: «A marzo la protezione civile aveva chiesto la disponibilità a raccogliere i bambini – spiega il presidente Stefano Osti –  Sapevamo che da noi non sarebbe venuto nessuno perché la cultura ucraina non prevede il nostro sport, l’hockey su pista. Questa opportunità ci permette di mettere a disposizione le nostre strutture per concedere ai  bambini dei momenti di serenità e di approccio al tempo libero, che permetta di integrarsi con bambini della provincia che partecipano a questa attività. Il progetto ci affascina. Siamo a disposizione del Coni per ricevere le segnalazioni dei bambini che potranno essere aggregati ai nostri gruppi. Il nostro centro è un piccolo giardino nel quale dove si possono svolgere tante attività, c’è una giornata di piscina; il luogo adatto per fornire la serenità di cui hanno bisogno i bambini che si trovano in una situazione di disagio. Con il nostro partner Uscita di sicurezza stiamo garantendo ottimi pasti ai partecipanti e grazie all’istruttore Coni Lorenzo Massai e alle sue collaboratrici Giulia Fornai, Chiara Gallorini, Pablo Saavedra e Azzurra Terminali, i bambini possono imparare i segreti di più discipline, hockey, pattinaggio, tennis, calcio, pallacanestro e pallavolo, oltre ad attività ludico-motorie».

Gli istruttori dell’Educamp organizzato dal Circolo Pattinatori Grosseto: Chiara Gallorini, Giulia Fornai, Lorenzo Massai

«Il Rotary – sottolinea Domenico Saraceno, presidente dell’associazione Berliri Zoppi – aveva pensato a questa iniziativa già in inverno, ma la scuola ha sopperito e allora abbiamo iniziato a sondare il terreno e tramite il Coni abbiamo trovato la soluzione. L’avvocata Teodosio ci ha fornito la possibilità di trovare un’organizzazione perfetta, un Educamp presso il centro sportivo di via Mercurio ed è così nata una convenzione tra Rotary, Cp Grosseto e Coni regionale per mandare almeno 30-35 durante il periodo del luglio nella struttura del Verde Maremma, non dimenticando bambini italiani e altre nazionalità che abbiamo delle difficoltà che provengano da situazioni di disagio».

«Ci stiamo muovendo per le ambulanze e i farmaci in Ucraina, tramite il Club di Kiev – dice il neo presidente del Rotary di Grosseto, Massimo Ciancagli – ma teniamo molto a questo evento che verte sull’accoglimento. Il mondo dello sport è quello che riesce a integrare meglio nel periodo post scolastico, nel quale i bambini hanno le maggiori  difficoltà. La vicinanza con i bambini grossetani aumenterà sicuramente l’integrazione dei ragazzi violentati dall’esperienza della guerra».

Un momento della conferenza stampa di giovedì mattina nel Centro sportivo di via Mercurio

La delegata provinciale Elisabetta Teodosio ha accolto positivamente la richiesta partita dal Rotary: «Lo sport è uno delle attività più inclusive, per superare, per dialogare, per stare insieme. Mi è piaciuto il progetto, che mette insieme realtà così diverse, che hanno trovato un punto di comunicazione ed è realizzato da realtà che hanno una loro importanza sul territorio. «L’Educamp mette al centro lo sport – prosegue la Teodosio –  con una serie di attività da svolgere nel corso della giornata. Quello che si concluderà il 29 luglio si sta svolgendo in una struttura meravigliosa, con istruttori formati dal Coni».

Saraceno ha messo in evidenza che questi bambini sono arrivati nel Centro di via Mercurio grazie alle segnalazioni arrivate da Caritas, Parrocchia dell’Addolorata, Protezione civile e Coeso e grazie a Marilisa Sartoni che segue le fasi dell’organizzazione.  Chi è interessato a segnalare altri bambini da inserire nell’Educamp può contattare via email il Coni, all’indirizzo: delegato.grosseto@coni.it.

Debutto casalingo contro Vercelli per il Circolo Pattinatori nel campionato di A1 2022-2023

Inizierà con la gara casalinga del 17 settembre contro l’Hockey Vercelli la stagione di serie A1 del Circolo Pattinatori Grosseto. I ragazzi allenati da Michele Achilli esordiranno con l’altra formazione che rappresenterà  l’Italia nella WSE Cup. Il primo incontro esterno di Saavedra e compagni è previsto per sabato 24 settembre a Sandrigo. Tre i derby toscani previsti in questo 100° campionato di hockey su pista: il primo è previsto per il 1° ottobre alla pista Mario Parri contro la neopromossa CGC Viareggio, guidata dall’ex Massimo Mariotti. Il campionato consumerà le prime sei giornate, con l’infrasettimanale del 5 ottobre (Grosseto di scena a Sarzana), poi si fermerà per un mese per consentire all’Italia di partecipare ai campionati mondiali che si svolgeranno dal 7 al 13 novembre 2022 a San Juan in Argentina, ma gli azzurri del Ct Bertolucci si riuniranno già negli ultimi 15 giorni di ottobre e la partenza in sudamerica è fissata per il 2 novembre. Si riprenderà mercoledì 23 novembre, con il Cp impegnato contro il Forte dei Marmi. Previsto all’ultima giornata il derby della Maremma tra Follonica e Grosseto. Il primo atto si giocherà al Capannino il 21 dicembre, tre giorni dopo la storica trasferta dei grossetani in WSE Cup; il ritorno, al Centro sportivo di via Mercurio, è previsto per il 15 aprile, la settimana successiva all’Europeo under 23 (3-8 aprile).

Il calendario iniziale dei biancorossi è sicuramente favorevole e può garantire una partenza sparata. Nelle prime sei giornate il Grosseto si misurerà con formazioni arrivate alle sue spalle nella passata stagione. Occorrerà però farsi trovare pronti al rientro dalla sosta con una serie di duelli di fuoco, a cominciare dalla trasferta sul campo del Trissino campione d’Italia prevista per il 27 novembre

La Final Four di Coppa Italia 2022-2023, è in programma sabato 25 e domenica 26 marzo, tra le vincenti dei quattro Quarti di finale, previsti tra gennaio e febbraio 2023, in un’unica partita in casa della miglior classificata.

playoff inizieranno con i preliminari (19-22 aprile) con le squadre classificate dopo la stagione regolare, dal settimo al decimo posto, mentre le prime sei classificate saranno già qualificate per i Quarti di finale. Le perdenti giocheranno il 26 aprile ed il 3 maggio. I Quarti sono in programma il 26 e 29 aprile e il 3 maggio in caso di bella. 2023 Semifinali al meglio delle cinque gare: gara-1 il 6 maggio, gara-2 il 10, gara-3 il 13 e le eventuali gara-4 e gara-5 il 17 e 20 maggio (prima e quarta in casa della peggior classificata). La finale scudetto(al meglio di 5) partirà il 27 maggio; gara-2 il 31 maggio, gara-3 il 3 giugno, eventuale gara-4 il 7 giugno e l’eventuale gara-5 il 10 giugno.
Trissino e Bassano disputeranno le proprie partite casalinghe domenica alle 18. Il Viareggio alle 21 di sabato. Le altre 11 squadre giocheranno al consueto orario delle 20,45 di sabato.

Mario Rodriguez in azione contro il Lodi (foto Mario Spalletta)

Il calendario del Circolo Pattinatori Grosseto

ANDATARITORNO
sab 17 settembre Cp GrossetoVercellisab 7 gennaio 
sab 24 settembreSandrigoCp Grossetosab 14 gennaio
sab 1 ottobreCp GrossetoViareggiosab 21 gennaio
mer 5 ottobreSarzanaCp Grossetosab 28 gennaio
sab 8 ottobre Cp Grosseto Montecchiosab 4 febbraio
sab 15 ottobreMonzaCp Grossetosab 11 febbraio
mer 23 novembreCp GrossetoForte Marmisab 18 febbraio
dom 27 novembreTrissinoCp Grossetosab 25 febbraio
sab 3 dicembreCp GrossetoValdagnoSab 4 marzo
mer 7 dicembreLodiCp Grossetosab 11 marzo
sab10 dicembreCp GrossetoBassanodom 19 marzo
sab 17 dicembreCp GrossetoMontebello sab 1 aprile 
mer 21 dicembreFollonicaCp GrossetoSab 15 aprile

Tutte iscritte le 14 aventi diritto al campionato n.100 di serie A1

L’edizione numero cento del campionato di serie A1 di hockey pista andrà in scena con le quattordici squadre avanti diritto, comprese quindi le neo promosse CGC Viareggio e Montecchio Precalcino. Salgono quindi a tre i derby toscani per il Circolo Pattinatori Grosseto, che dal 17 settembre 2022, parteciperà per l’ottava volta al massimo campionato e che si misurerà con Follonica, Forte dei Marmi e Cgc Viareggio.

I biancorossi del presidente Stefano Osti, che si è messo nelle mani del mister Michele Achilli, sono attesi a una stagione particolarmente impegnativa, impreziosita dalla storica partecipazione alla WSE Cup, che scatterà con il concentramento fissato dal 16 al 18 dicembre.

Le squadre partecipanti al campionato di serie A1 2022-2023: H.Bassano 1954, Follonica H.1952, HC Forte dei Marmi, Circolo Pattinatori Grosseto 1951, Amatori Wasken Lodi, Montebello HP, HC Montecchio Precalcino, HRC Monza, Sandrigo Hockey, Hockey Sarzana, GSH Trissino, HC Valdagno, Hockey Vercelli e CGC Viareggio. 
Serie A2. Tre defezioni nel campionato di serie A2, due per mancata iscrizione, Hockey Prato 1954 e HP Matera; una per essere la seconda squadra di una squadra di A2, il Correggio Hockey. I loro posti saranno presi da queste squadre retrocesse per il girone A, Montebello HP, Bassano 54, Seregno 2012 e per il girone B, Pumas Ancora Viareggio, CH Roller Salerno e SPV Viareggio che entro pochi giorni dovranno dare la loro disponibilità per il ripescaggio. Le altre 17 aventi diritto si sono regolarmente iscritte. 
Girone A: Roller Bassano, Hockey Breganze, Correggio Hockey, Amatori Modena 1945, HC Montecchio Precalcino (2ª squadra), Azzurra Novara, Roller Hockey Scandiano, Hockey Thiene, H:Trissino 05
Girone B: Rotellistica Camaiore, HC Castiglione, Follonica H.1952 (2ª squadra), HC Forte dei Marmi (2ª squadra), AFP Giovinazzo, CP Grosseto (2ª squadra), Roller Matera, Hockey Sarzana (2ª squadra).

La provincia di Grosseto sarà rappresentata in questa categoria da ben tre formazioni, dopo la promozione degli Yankees Follonica, guidati dal grossetano Franco Polverini.

Il Circolo Pattinatori 1951 sbarca in Europa: parteciperà alla WSE Cup

Il Circolo Pattinatori Grosseto 1951 sbarca per la prima volta nella sua storia in Europa. La formazione biancorossa si è guadagnata un posto nella WSE Cup grazie alla settima posizione con la quale ha concluso la stagione 2021-2022 di serie A1. L’ammissione di Saavedra e compagni è stata ratificata nelle scorse ore dalla federazione europea.

Il primo passo nella seconda competizione continentale di hockey pista saranno i concentramenti che si svolgeranno dal 16 al 18 dicembre e che qualificano le prime otto formazioni agli ottavi di finale (con gare di andata e ritorno), ai quali accederanno anche le otto squadre escluse dal secondo turno di qualificazione della Champions league, alla quale parteciperanno sette italiane suddivise in tre fasce: Trissino, Lodi, Sarzana (vincitrice della Coppa Italia), Follonica, Forte dei Marmi, Valdagno e Bassano. Le prime quattro parteciperanno alla Final Four in programma dal 22 al 23 aprile. In caso di rinuncia di una delle sette italiane, la società del presidente Stefano Osti sarebbe la prima ad avere diritto a un posto in Champions League. Alla competizione è stato ammesso anche il Vercelli, ottavo classificato.

«Per il Circolo Pattinatori – dice il presidente Stefano Osti  – è sicuramente una bella soddisfazione, il frutto della grande stagione che ci siamo lasciati alle spalle. Il merito è senza dubbio della squadra e soprattutto di chi l’ha guidata a conquistare un posto nelle coppe europee, Federico Paghi. Nei prossimi mesi ne sapremo di più, ma già adesso non vediamo l’ora di prendere parte al concentramento che si svolgerà prima di Natale 2022».

Colpo del Circolo Pattinatori: ingaggiato il bomber Gaston “Tonchi” De Oro

Il Circolo Pattinatori Grosseto 1951 apre e chiude il mercato con un colpo, l’ingaggio di una della stelle del Valdagno, Gaston “Tonchi” De Oro Marinaro, 35 anni, originario di San Juan, in Argentina, ma da dieci anni naturalizzato italiano, dopo aver indossato la maglia azzurra agli Europei 2012 e ai Mondiali 2013 in Angola con il Ct grossetano Massimo Mariotti.

L’esperto attaccante classe 1987 va a rinforzare la squadra, messa nelle mani di mister Michele Achilli, che nella passata stagione ha chiuso al settimo posto, dopo aver conquistato il pass per le Finals di Coppa Italia, aver battuto il Sarzana nel primo turno dei playoff, prima di uscire a testa alta nei quarti di finale con il Lodi.

«Abbiamo scelto Gaston De Oro – sottolinea il presidente del Cp Grosseto, Stefano Osti – per fare un ulteriore salto di qualità. Abbiamo tesserato un giocatore d’esperienza, già nazionale azzurro, che rientra nelle nuove regole federali, che obbligano le società ad avere il 70% del roster di ogni gara di italiani o di formazione italiana».

«De Oro – prosegue il presidente – ci permette di tenere alta qualità del roster, con giocatori di alto livello. Vogliamo, come dette migliorarci ancora – Quest’anno abbiamo fatto una bella stagione, ma non è mai facile ripetersi. E per farlo dobbiamo migliorare e “Tonchi” sembra il giocatore che fa al caso nostro».

La carriera di “Tonchi”

Gaston De Oro firma il contratto con il Circolo Pattinatori Grosseto 1951

Gaston De Oro, per tutti “Tonchi” («Mia sorella – racconta – non riusciva a dire Gaston, ma solo Ton e così e nato questo soprannome»), ha messo i pattini per la prima volta a tre anni e la sua carriera si è sviluppata con la maglia dell’Olimpia Patin Club. Nel 2007 è approdato per la prima volta in Italia, a Trissino. Nel suo curriculum ci sono tante squadre di A1: Breganze, Valdagno (con la vittoria dello scudetto e della Supercoppa), Bassano, altre tre stagioni  a Breganze (con Coppa Italia e Supercoppa); due campionati a Forte dei Marmi (Supercoppa e Coppa Italia), prima di tornare per quattro stagioni a Valdagno.

«Dopo quattro anni in Veneto, dove sto bene e dove ho il mio lavoro (“La griglia del Tonchi”), ho deciso di spostare  l’attività in Maremma. Sono voglioso di venire».

«Ho sposato il progetto del Circolo Pattinatori – aggiunge l’attaccante – perché avevo voglia di cambiare aria, di provare un nuovo clima. A livello sportivo, poi, Grosseto sta facendo bene ogni anno, è in costante crescita».

Il Circolo Pattinatori chiedere a Gaston De Oro di aiutare la squadra ad essere spietata, a finalizzare le tante occasioni create. «So cosa posso dare per aiutare Grosseto a continuare a migliorare. Il fatto di aver confermato lam rosa dell’anno scorso fa risparmiare tempo per arrivare ai migliori risultati».

De Oro chiude descrivendosi: «Mi considero un giocatore versatile. Sono un attaccante, un’ala e  gioco ogni palla come fosse l’ultima».

I saluti da Valdagno

Gaston De Oro Marinaro in azione con la maglia del Why Sport Valdagno

«È stato un piacere vederti in pista: esultare, gioire e soffrire con te.. Buona vita e grazie per tutto “Tonchi”», così lo hanno salutato sulla pagina Facebook dell’Hockey Valdagno, aggiungendo:  «Personaggio impegnato nella vita sportiva, famigliare e lavorativa con le sue mitiche grigliate in stile “argentino”. Carattere tosto come non potrebbe essere altrimenti viste le sue origini, giocatore sopraffino che non accetta sconfitte – giocatore poliedrico dalle reti incredibili e dalle esultanze coinvolgenti».

Il C.P. Grosseto organizza, dal 13 giugno al 29 luglio, il secondo Campus multidisciplinare per bambini dai 6 ai 14 anni

Il Circolo Pattinatori Grosseto 1951 organizza, presso il centro sportivo polivalente comunale di via Mercurio, dal 13 giugno al 29 luglio, il secondo Campus Multidisciplinare per bambini dai 6 ai 14 anni. I partecipanti saranno ospitati nel Centro dalla mattina alle 8 al pomeriggio alle 15. Un’iniziativa destinata ad avere un grande successo. I bambini non avranno modo di annoiarsi, seguiti e coccolati come saranno da tanti istruttori specializzati in discipline diverse.

Nel campus, entrato nella grande rete dell’Educamp Coni, un riconoscimentio particolarmente importante, si potrà pattinare con i tecnici del Cp Grosseto e della Polisportiva Barbanella Uno, che metterà a disposizione i suoi tecnici per la ginnastica artistica. Ad assistere i ragazzi ci sarà anche personale della Track & Field Master Grosseto. Il campus multidisciplinare realizzato in collaborazione con la Pgs, prevede anche un’uscita settimanale, il mercoledì, nella piscina di Giuncarico, che i bambini raggiungeranno con un pullman privato messo a disposizione dall’organizzazione.

Il pranzo e la colazione, sani ed adeguati alle esigenze dei ragazzi, sarà offerto grazie alla collaborazione con il servizio ristorazione della Cooperativa Uscita di Sicurezza.

 Per info e iscrizioni: 3493009579, 3285522926. Orari segreteria 10-12 e 17-19.

La locandina del Campus multidisciplinare 2022

Svaniscono ai rigori le finali nazionali per il Picchianti under 11

Svanisce ai rigori il sogno del Circolo Pattinatori Picchianti di accedere alle  finali nazionali del campionato Under 11. I ragazzi di Stefano Paghi,  sulla pista di Casa Mora, sono stati superati (6-5) dall’Hc Castiglione nella terza partita della finale per il terzo posto nel girone tosco-ligure. Un sconfitta che ha lasciato tanto amaro in bocca ai biancorossi. Il Grosseto s’è portato avanti 2-0 nei primi minuti grazie ai fratelli Convertini e sul 4-1 all’intervallo grazie a Pucillo e Alex Convertiti. Nella ripresa il Castiglione s’è rifatto sotto e a 35 secondi dalla fine ha firmato il 4-4 con Cornacchini. Nei  tiri diretti la formazione castiglionese guidata da Alberto Aloisi ha segnato due rigori, contro uno del Picchianti. Follonica, Sarzana e Castiglione parteciperanno così alle finali nazionali, mentre Cp Picchianti e Camaiore disputeranno le Finals di Coppa Italia, il 27-28 e 29 maggio al Palasport castiglionese di Casa Mora. Il  Picchianti, che centra le finali di Coppa Italia per il secondo anno consecutivo, ha ottenuto un ottimo risultato; la formazione che ha mostrato di avere grossi margini di miglioramento e ha confermato di rappresentare il futuro dell’hockey maremmano.

Hc Castiglione-Circolo Pattinatori Grosseto 6-5 (dopo i rigori)

CASTIGLIONE: Sinjari; De Salvatore, Nucci, Cornacchini (2), Sforzi, Bagnoli (2). All. Alberto Aloisi.

PICCHIANTI GROSSETO: Conti, Costanzo; Edward Convertiti Mann (1), Tonini, Alexander Convertiti Mann (2), Pucillo (1), Alice Sorbo, Boni, Gabriele Sorbo, Bordan. All. Stefano Paghi.

ARBITRO: Daniele Moretti.

SEQUENZA RIGORI. Castiglione: Cornacchini, Bagnoli realizzato; Nucci, Sforzi, De Salvatore sbagliato. Grosseto:  Alexander Convertiti Mann realizzato; Tonini, Edward Convertiti Mann, Pucillo e Boni sbagliato.