Tutte iscritte le 14 aventi diritto al campionato n.100 di serie A1

L’edizione numero cento del campionato di serie A1 di hockey pista andrà in scena con le quattordici squadre avanti diritto, comprese quindi le neo promosse CGC Viareggio e Montecchio Precalcino. Salgono quindi a tre i derby toscani per il Circolo Pattinatori Grosseto, che dal 17 settembre 2022, parteciperà per l’ottava volta al massimo campionato e che si misurerà con Follonica, Forte dei Marmi e Cgc Viareggio.

I biancorossi del presidente Stefano Osti, che si è messo nelle mani del mister Michele Achilli, sono attesi a una stagione particolarmente impegnativa, impreziosita dalla storica partecipazione alla WSE Cup, che scatterà con il concentramento fissato dal 16 al 18 dicembre.

Le squadre partecipanti al campionato di serie A1 2022-2023: H.Bassano 1954, Follonica H.1952, HC Forte dei Marmi, Circolo Pattinatori Grosseto 1951, Amatori Wasken Lodi, Montebello HP, HC Montecchio Precalcino, HRC Monza, Sandrigo Hockey, Hockey Sarzana, GSH Trissino, HC Valdagno, Hockey Vercelli e CGC Viareggio. 
Serie A2. Tre defezioni nel campionato di serie A2, due per mancata iscrizione, Hockey Prato 1954 e HP Matera; una per essere la seconda squadra di una squadra di A2, il Correggio Hockey. I loro posti saranno presi da queste squadre retrocesse per il girone A, Montebello HP, Bassano 54, Seregno 2012 e per il girone B, Pumas Ancora Viareggio, CH Roller Salerno e SPV Viareggio che entro pochi giorni dovranno dare la loro disponibilità per il ripescaggio. Le altre 17 aventi diritto si sono regolarmente iscritte. 
Girone A: Roller Bassano, Hockey Breganze, Correggio Hockey, Amatori Modena 1945, HC Montecchio Precalcino (2ª squadra), Azzurra Novara, Roller Hockey Scandiano, Hockey Thiene, H:Trissino 05
Girone B: Rotellistica Camaiore, HC Castiglione, Follonica H.1952 (2ª squadra), HC Forte dei Marmi (2ª squadra), AFP Giovinazzo, CP Grosseto (2ª squadra), Roller Matera, Hockey Sarzana (2ª squadra).

La provincia di Grosseto sarà rappresentata in questa categoria da ben tre formazioni, dopo la promozione degli Yankees Follonica, guidati dal grossetano Franco Polverini.

Il Circolo Pattinatori 1951 sbarca in Europa: parteciperà alla WSE Cup

Il Circolo Pattinatori Grosseto 1951 sbarca per la prima volta nella sua storia in Europa. La formazione biancorossa si è guadagnata un posto nella WSE Cup grazie alla settima posizione con la quale ha concluso la stagione 2021-2022 di serie A1. L’ammissione di Saavedra e compagni è stata ratificata nelle scorse ore dalla federazione europea.

Il primo passo nella seconda competizione continentale di hockey pista saranno i concentramenti che si svolgeranno dal 16 al 18 dicembre e che qualificano le prime otto formazioni agli ottavi di finale (con gare di andata e ritorno), ai quali accederanno anche le otto squadre escluse dal secondo turno di qualificazione della Champions league, alla quale parteciperanno sette italiane suddivise in tre fasce: Trissino, Lodi, Sarzana (vincitrice della Coppa Italia), Follonica, Forte dei Marmi, Valdagno e Bassano. Le prime quattro parteciperanno alla Final Four in programma dal 22 al 23 aprile. In caso di rinuncia di una delle sette italiane, la società del presidente Stefano Osti sarebbe la prima ad avere diritto a un posto in Champions League. Alla competizione è stato ammesso anche il Vercelli, ottavo classificato.

«Per il Circolo Pattinatori – dice il presidente Stefano Osti  – è sicuramente una bella soddisfazione, il frutto della grande stagione che ci siamo lasciati alle spalle. Il merito è senza dubbio della squadra e soprattutto di chi l’ha guidata a conquistare un posto nelle coppe europee, Federico Paghi. Nei prossimi mesi ne sapremo di più, ma già adesso non vediamo l’ora di prendere parte al concentramento che si svolgerà prima di Natale 2022».

Colpo del Circolo Pattinatori: ingaggiato il bomber Gaston “Tonchi” De Oro

Il Circolo Pattinatori Grosseto 1951 apre e chiude il mercato con un colpo, l’ingaggio di una della stelle del Valdagno, Gaston “Tonchi” De Oro Marinaro, 35 anni, originario di San Juan, in Argentina, ma da dieci anni naturalizzato italiano, dopo aver indossato la maglia azzurra agli Europei 2012 e ai Mondiali 2013 in Angola con il Ct grossetano Massimo Mariotti.

L’esperto attaccante classe 1987 va a rinforzare la squadra, messa nelle mani di mister Michele Achilli, che nella passata stagione ha chiuso al settimo posto, dopo aver conquistato il pass per le Finals di Coppa Italia, aver battuto il Sarzana nel primo turno dei playoff, prima di uscire a testa alta nei quarti di finale con il Lodi.

«Abbiamo scelto Gaston De Oro – sottolinea il presidente del Cp Grosseto, Stefano Osti – per fare un ulteriore salto di qualità. Abbiamo tesserato un giocatore d’esperienza, già nazionale azzurro, che rientra nelle nuove regole federali, che obbligano le società ad avere il 70% del roster di ogni gara di italiani o di formazione italiana».

«De Oro – prosegue il presidente – ci permette di tenere alta qualità del roster, con giocatori di alto livello. Vogliamo, come dette migliorarci ancora – Quest’anno abbiamo fatto una bella stagione, ma non è mai facile ripetersi. E per farlo dobbiamo migliorare e “Tonchi” sembra il giocatore che fa al caso nostro».

La carriera di “Tonchi”

Gaston De Oro firma il contratto con il Circolo Pattinatori Grosseto 1951

Gaston De Oro, per tutti “Tonchi” («Mia sorella – racconta – non riusciva a dire Gaston, ma solo Ton e così e nato questo soprannome»), ha messo i pattini per la prima volta a tre anni e la sua carriera si è sviluppata con la maglia dell’Olimpia Patin Club. Nel 2007 è approdato per la prima volta in Italia, a Trissino. Nel suo curriculum ci sono tante squadre di A1: Breganze, Valdagno (con la vittoria dello scudetto e della Supercoppa), Bassano, altre tre stagioni  a Breganze (con Coppa Italia e Supercoppa); due campionati a Forte dei Marmi (Supercoppa e Coppa Italia), prima di tornare per quattro stagioni a Valdagno.

«Dopo quattro anni in Veneto, dove sto bene e dove ho il mio lavoro (“La griglia del Tonchi”), ho deciso di spostare  l’attività in Maremma. Sono voglioso di venire».

«Ho sposato il progetto del Circolo Pattinatori – aggiunge l’attaccante – perché avevo voglia di cambiare aria, di provare un nuovo clima. A livello sportivo, poi, Grosseto sta facendo bene ogni anno, è in costante crescita».

Il Circolo Pattinatori chiedere a Gaston De Oro di aiutare la squadra ad essere spietata, a finalizzare le tante occasioni create. «So cosa posso dare per aiutare Grosseto a continuare a migliorare. Il fatto di aver confermato lam rosa dell’anno scorso fa risparmiare tempo per arrivare ai migliori risultati».

De Oro chiude descrivendosi: «Mi considero un giocatore versatile. Sono un attaccante, un’ala e  gioco ogni palla come fosse l’ultima».

I saluti da Valdagno

Gaston De Oro Marinaro in azione con la maglia del Why Sport Valdagno

«È stato un piacere vederti in pista: esultare, gioire e soffrire con te.. Buona vita e grazie per tutto “Tonchi”», così lo hanno salutato sulla pagina Facebook dell’Hockey Valdagno, aggiungendo:  «Personaggio impegnato nella vita sportiva, famigliare e lavorativa con le sue mitiche grigliate in stile “argentino”. Carattere tosto come non potrebbe essere altrimenti viste le sue origini, giocatore sopraffino che non accetta sconfitte – giocatore poliedrico dalle reti incredibili e dalle esultanze coinvolgenti».

Il C.P. Grosseto organizza, dal 13 giugno al 29 luglio, il secondo Campus multidisciplinare per bambini dai 6 ai 14 anni

Il Circolo Pattinatori Grosseto 1951 organizza, presso il centro sportivo polivalente comunale di via Mercurio, dal 13 giugno al 29 luglio, il secondo Campus Multidisciplinare per bambini dai 6 ai 14 anni. I partecipanti saranno ospitati nel Centro dalla mattina alle 8 al pomeriggio alle 15. Un’iniziativa destinata ad avere un grande successo. I bambini non avranno modo di annoiarsi, seguiti e coccolati come saranno da tanti istruttori specializzati in discipline diverse.

Nel campus, entrato nella grande rete dell’Educamp Coni, un riconoscimentio particolarmente importante, si potrà pattinare con i tecnici del Cp Grosseto e della Polisportiva Barbanella Uno, che metterà a disposizione i suoi tecnici per la ginnastica artistica. Ad assistere i ragazzi ci sarà anche personale della Track & Field Master Grosseto. Il campus multidisciplinare realizzato in collaborazione con la Pgs, prevede anche un’uscita settimanale, il mercoledì, nella piscina di Giuncarico, che i bambini raggiungeranno con un pullman privato messo a disposizione dall’organizzazione.

Il pranzo e la colazione, sani ed adeguati alle esigenze dei ragazzi, sarà offerto grazie alla collaborazione con il servizio ristorazione della Cooperativa Uscita di Sicurezza.

 Per info e iscrizioni: 3493009579, 3285522926. Orari segreteria 10-12 e 17-19.

La locandina del Campus multidisciplinare 2022

Il Circolo Pattinatori Grosseto torna ai vertici nazionali: vinta la Coppa Italia under 11

Impresa del Circolo Pattinatori Grosseto che, al palasport Casa Mora di Castiglione della Pescaia, conquista la prima Coppa Italia della storia, nella categoria under 11. I ragazzi di Stefano Paghi hanno alzato al cielo l’ambito trofeo al termine di una splendida prestazione nella finale contro la corazzata Thiene (9-4 il finale). Alessio Tonini e compagni, dopo dieci minuti di grande equilibrio, hanno sbloccato il risultato al 12’ e nel giro di due minuti si sono portati sul 2-0, grazie ad Alexander Convertiti Mann, l’Mvp di questa manifestazione con 16 reti in 4 gare, e a Pucillo. Cavazzoni, con una rete a 22 secondi dalla sirena, permette ai veneti di andare all’intervallo sotto 2-1. Senza storia la ripresa, con il Cp Picchianti che vola sul 9-1 grazie a Tonini, Convertiti e Pucillo. Negli ultimi due minuti e mezzo, con Paghi che dà spazio a tutti i suoi bambini, Thiene riesce ad accorciare, ma ormai non può più togliere al Grosseto la soddisfazione di mettere in bacheca la Coppa Italia, un traguardo inseguito già dallo scorso anno e raggiunto nel migliore dei modi, con un poker di successi.

La squadra del Circolo Pattinatori festeggia la vittoria sulla pista di Casa Mora

Per il Circolo Pattinatori il terzo trofeo giovanile conquistato in settant’anni di vita. In precedenza i biancorossi avevano ottenuto ben nuovi nove italiani (tre Esordienti, due Ragazzi, tre Allievi e uno Juniores, il primo, nel 1973).

Era però dal 1984 che la società biancorossa non tornava più ai vertici nazionali. Logica quindi la soddisfazione del presidente Stefano Osti e dei suoi collaboratori per un successo che può servire a migliorare ulteriormente il progetto che ha consentito, ormai da due stagioni, alla società di tornare nella massima serie.per la cronaca, erano 38 anni che Grosseto non saliva più sul podio di una manifestazione giovanile. L’ultima volta era stato nel 1984 con la squadra Ragazzi guidata da Bruno Bigazzi e Marco Mariotti. 

I piccoli atleti allenati da Stefano paghi, con l’importante collaborazione di Emilio Minchella, hanno dato vita in questi giorni a una bella cavalcata vincente. Nel girone eliminatorio il Circolo Pattinatori Picchianti si è imposto venerdì sul Montebello (6-1) e l’Agrate Brianza (4-2), mentre in semifinale, sabato, è stato superato il Montecchio Precalcino (5-2).

E’ festa grande per la Maremma dell’hockey: il Circolo Pattinatori alza la Coppa Italia, Follonica lo scudetto

Entusiasmo alla stelle tra giocatori, tecnici e genitori, quando la sindaca di Castiglione della Pescaia, Elena Nappi, ha consegnato la Coppa Italia. E’ iniziata la festa, alla quale ha partecipato anche un’altra formazione maremmana il Follonica, che ha conquistato lo scudetto under 11.

Finale Coppa Italia U11, Hockey Thiene-Picchianti Grosseto 4-9

THIENE: Clara Dal Castello, Maragnin; Barausse, Uderzo, Casarotto, Thiella, Ilic (2), Bonato, Roberto Dal Castello (1), Cavazzoni (1). All. Filippo Rigoni.

PICCHIANTI GROSSETO: Conti, Costanzo; Edward Convertiti Mann, Tonini (2), Alexander Convertiti Mann (5), Pucillo (2), Alice Sorbo, Leonardo Boni, Celata, Bordan. All. Stefano Paghi.

ARBITRI: Matteo Galoppi e Edoardo D’Alessandro

Il Cp Picchianti è nella storia: batte Montecchio e vola nella finale di Coppa Italia under 11

Il Circolo Pattinatori Picchianti Grosseto è nella storia: batte il Montecchio Precalcino (5-2) e vola nella semifinale di Coppa Italia under 11. I ragazzi di Stefano Paghi, sulla pista del Palasport di Casa Mora, hanno disputato un’altra grande partita contro la formazione veneta e domenica alle 11,30 disputeranno la finalissima della competizione contro il Thiene. Trascinati da Alexander Convertiti Mann (arrivato a 11 centri nelle finali di Coppa), che ha realizzato tutte e cinque le reti di sabato, i grossetani si sono portati sul 2-0 dopo 11 minuti, prima del gol di Calamela che ha mandato le due formazioni all’intervallo sul 2-1. Nella ripresa, tra l’1’17 e l’1’52, il Picchianti s’è portato sul 4-1. Gnata ha accorciato a 9’10 dalla fine, ma al 12’ Convertiti ha chiuso la sua straordinaria partita con il 5-2 finale. Un’affermazione che conferma la validità dei giovani maremmani, attesi adesso ad una finale attesa tanti anni dalla società. Il Picchianti si misurerà con il Thiene, che ha battuto l’Agrate Brianza per 5-4. I vicentini, dopo aver pareggiato 3-3, hanno superato i lombardi ai rigori.

La gioia dei bambini e dei sostenitori del Circolo Pattinatori a Castiglione della Pescaia

Semifinale, Picchianti Grosseto-Montecchio Precalcino 5-2

PICCHIANTI GROSSETO: Conti, Costanzo; Edward Convertiti Mann, Tonini, Alexander Convertiti Mann (5), Pucillo, Alice Sorbo, Boni, Amerighi, Bordan. All. Stefano Paghi.

MONTECCHIO: Disha; Guerra, Retis, Gnata (1), Faggion, Calamela (1), Pigato. All. Pozzo.

ARBITRI: Matteo Galoppi e Francesco De Palma.

Una festa nella festa, i bambini del Circolo Pattinatori festeggiano il nono compleanno dei gemelli Alice e Gabriele Sorbo

I RISULTATI DELLE ELIMINATORIE

Il Cp Picchianti si qualifica da imbattuto per le semifinali di Coppa Italia under 11

Il Circolo Pattinatori Grosseto Picchianti approda, con due splendide vittorie, alle semifinali di Coppa Italia under 11, aggiudicandosi il girone B. La formazione di Stefano Paghi, con Emilio Minchella vice, sulla pista del Palasport di Casa Mora a Castiglione della Pescaia, si sono sbarazzati del Montebello (6-1) e dell’Agrate Brianza (4-2). Sabato la semifinale contro la perdente del confronto eliminatorio tra Thiene e Montecchio Precalcino (previsto per le 9,30), che venerdì hanno superato il Camaiore. Agrate e Montebello si giocheranno sabato alle 10,45 la seconda poltrona.

Il Cp Grosseto ha iniziato l’avventura nella Final Four con una travolgente affermazione a spese dei vicentini del Montebello. Tonini e compagni si sono portati sul 2-0 nella prima frazione (a segno Pucillo dopo poco meno di due minuti e Alex Convertiti Mann all’8’) e dopo 4 minuti della ripresa hanno praticamente chiuso il confronto con altre due reti di Convertiti (una su rigore). Carlin ha segnato la prima rete dei veneti, ma Leonardo Boni e il poker di Convertiti hanno chiuso il confronto.

Nella gara contro Agrate Brianza i piccoli biancorossi si sono trovati in svantaggio dopo appena 41 secondi sulla rete di Colosimo. A 7’11 dalla fine del primo tempo, però,  Alex Convertiti Mann ha pareggiato i conti.  Nel giro di due minuti il Picchianti fa girare la partita a suo favore, grazie a Tonini e al secondo centro di Ale Convertiti. Prima dell’intervallo (al 13’38) arriva il 3-2 dei lombardi con Giussani. Nella ripresa il Grosseto controlla bene il vantaggio e nel finale, dopo aver sbagliato un tiro diretto con Edward Convertiti Mann, trova la rete della tranquillità con Tonini.

I supporters biancorossi al Palasport di Casa Mora

Gara1, Montebello-Picchianti Grosseto 1-6

MONTEBELLO: Mangione; Peroni, Massignani, Gavassolo, Culcasi, Carlini (1), Alberga. All. Alberto Iselle.

PICCHIANTI GROSSETO: Conti, Costanzo; Edward Convertiti Mann, Tonini, Alexander Convertiti Mann (4), Pucillo (1), Alice Sorbo, Boni (1), Amerighi, Bordan. All. Stefano Paghi.

ARBITRI: Daniele Moretti e Francesco De Palma.

Gara2, Picchianti Grosseto-Agrate Brianza 4-2

PICCHIANTI GROSSETO: Conti, Costanzo; Edward Convertiti Mann, Tonini (2), Alexander Convertiti Mann (2), Pucillo, Alice Sorbo, Leonardo Boni, Celata, Gabriele Sorbo. All. Stefano Paghi.

AGRATE BRIANZA: Turrini; Giussani (1), Bilbao, Betti, Colosimo (1), Santagati, Della Torre. All. Salvatore Santagati.

ARBITRO: Francesco De Palma, Massimo Nucifero.

Michele Achilli è il nuovo allenatore della squadra di A1 del Circolo Pattinatori Grosseto

E’ Michele Achilli il nuovo tecnico del Circolo Pattinatori Grosseto per il prossimo campionato di serie A1. Succede a Federico Paghi, che ha portato la squadra al settimo posto finale e al secondo turno dei playoff, dopo aver conquistato anche un pass per le finali di Coppa Italia. La decisione di promuovere il 46enne tecnico follonichese, che nella stagione appena conclusa ha guidato il quintetto del Cp Alice in serie A2, è stata presa dal presidente Stefano Osti e dai suoi più stretti collaboratori in un’ottica di continuità del progetto che ha riportato la società nel Gotha nazionale.

«S’è scelto Achilli perché abbiamo deciso di optare per una soluzione interna – conferma il presidente Stefano Osti –  perché il nostro concetto è quello di essere una bottega artigianale che cerca di fare tutto con quello che c’è. Dopo due anni splendidi con una persona altrettanto splendida come Federico Paghi, con il quale un giorno torneremo sicuramente a lavorare, vogliamo continuare un progetto che preveda tecnici che sono con noi da tempo perché devono conoscere le nostre motivazioni, i nostri obiettivi ma anche i nostri limiti e le nostre possibilità. Con Michele Achilli sarà scelto prossimamente l’allenatore della squadra di serie A2 e poi tutto il resto».

Michele Achilli ha già preso in mano il gruppo che, dopo aver fatto i necessari ritocchi, dal prossimo settembre tornerà ad essere protagonista nella massima serie.

« Il fatto che il Grosseto abbia pensato a meno mi fa piacere, m’inorgoglisce», sono le prime parole dell’allenatore biancorosso, che aggiunge: «Ricevo una bella eredità. Mi trovo una squadra che negli ultimi due anni con Federico Paghi ha fatto molto bene, sia dal punto di vista dei risultati, sia dal punto di vista dell’ambiente, degli  allenamenti. Credo e spero di trovarmi un gruppo  già ben allenato, già ben rodato».

«Sarà dura confermare quanto di buono fatto da Paghi nelle ultime due stagioni – aggiunge Achilli – Spero di continuare la fase di crescita che c’è stata e spero di poter lavorare bene».

«Io sempre creduto che la prima cosa da fare è formare un gran gruppo, che penso sia alla base di tutto per risolvere i problemi che via via si verificheranno. Cercheremo di allenarci bene, con professionalità, come già facevano i ragazzi. Non c’è niente da inventare, solo da confermare.

Achilli partirà insomma all’insegna della continuità: «Sotto il punto di vista del gioco dovremo solo continuare quanto di buono fatto e magari cercare di correggere qualche piccolo errorino che veniva fatto. Non stravolgerò niente».

Achilli ha preso in mano la squadra per i primi allenamenti, che serviranno a conoscere meglio i ragazzi a disposizione, poi si ripartirà ad agosto. «Le date della nuova stagione non sono ancora chiare. Sembra che la serie A1 prenda il via il 17 settembre, con un turno infrasettimanale. Se così fosse dobbiamo partire forte, per affrontare subito tre partite. Dopo Ferragosto dovrà dunque iniziare la nostra preparazione».

LA CARRIERA

Michele Achilli, nuovo coach del Cp Grosseto 1951

Michele Achilli, classe 1976,  ha indossato i pattini per la prima volta a sette anni nella sua Follonica, dove è rimasto fino a diciotto anni, conquistando qualche titolo giovanile con il club e con la nazionale Ha vinto l’Europeo U17 nel 1992 e ha conquistato l’argento in quello U20 nel 1995. Nel suo curriculum ci sono esperienze un po’ in tutta Italia, dopo l’esordio con l’Scs e con il Follonica in A1 ha indossato le maglie di Salerno, Prato (dove è rimasto 5 stagioni), Gorizia, Tenerife, Reggio Emilia, Breganze, Lodi, Seregno, Sarzana, con il record personale di 31 reti in A1 nel 2011. Come tecnico ha vinto la Coppa Italia e lo scudetto femminile nel 2003-22004 a Breganze, e ha conquistato la promozione dalla B alla serie A2 con il Circolo Pattinatori RRD nel 2020-21. Come giocatore ha disputato una finale scudetto con il Prato, la Coppa Cers e la Coppa Campioni
Prima di ripartire dalla serie B a Grosseto  ha ricoperto il ruolo di allenatore-giocatore prima in A2 a Castiglione, sfiorando per tre anni (dal 2014 al 2016) la promozione in A1, poi a Siena in serie B per  quattro anni. 

Michele Achilli con il presidente del Cp Grosseto Stefano Osti

Il C.P. Picchianti da venerdì nelle finali di Coppa Italia U11. Primi avversari Montebello e Agrate Brianza

Il Circolo Pattinatori Grosseto Picchianti debutterà venerdì  27 maggio alle 13,15 contro il Montebello nelle finali nazionali di coppa Italia under 11, in programma venerdì, sabato e domenica al palasport di Casa Mora a Castiglione della Pescaia. I ragazzi di Stefano Paghi hanno centrato per il secondo anno consecutivo le Finals al termine di una bellissima stagione, che ha lasciato un pizzico di amaro in bocca per l’esito dei playoff. Tonini e compagni hanno perso due volte per 2-1 contro l’imbattuta corazzata Follonica Hockey e sono rimasti fuori dalle finali nazionali per aver subito il 4-4 sulla pista di Castiglione a 35 secondi dalla sirena di gara tre e aver perso poi ai rigori per 6-5. Nel girone eliminatorio i piccoli biancorossi si troveranno di fronte anche l’Agrate Brianza.

Alle finali di Coppa Italia under 11 si sono qualificate Rotellistica Camaiore, Thiene e Montecchio Precalcino (Girone A), Montebello, Circolo Grosseto e Agrate Brianza (Girone B). Lo scorso anno la Coppa Italia fu vinta dal Thiene, mentre Roller Bassano s’aggiudicò lo scudetto dei più piccoli. Quest’anno si giocano il titolo Castiglione della Pescaia, Roller Bassano, Bassano 54, HP Matera, Follonica, Sarzana, Breganze e Amatori Lodi. Venerdì alle 20,30 è prevista la cerimonia di apertura. 

 Il calendario della Coppa Italia under 11

Girone A. Venerdì: 12, Camaiore-Thiene, 17 Montecchio Precalcino-Rotellistica Camaiore; sabato 9,30 Thiene-Montecchio Precalcino.

Girone B. Venerdì: 13,15 Montebello-Circolo Pattinatori Grosseto Picchianti, 18,15 Cp Grosseto Picchianti-Agrate Brianza; sabato 10,45 Agrate Brianza-Montebello.
Semifinali. Sabato: 16,30 semifinale 1A-2B, 17,45 semifinale 1B-2A.

Finale 3°-4° posto: domenica alle 9.

Finale 1°-2° posto: domenica alle 11,30

Svaniscono ai rigori le finali nazionali per il Picchianti under 11

Svanisce ai rigori il sogno del Circolo Pattinatori Picchianti di accedere alle  finali nazionali del campionato Under 11. I ragazzi di Stefano Paghi,  sulla pista di Casa Mora, sono stati superati (6-5) dall’Hc Castiglione nella terza partita della finale per il terzo posto nel girone tosco-ligure. Un sconfitta che ha lasciato tanto amaro in bocca ai biancorossi. Il Grosseto s’è portato avanti 2-0 nei primi minuti grazie ai fratelli Convertini e sul 4-1 all’intervallo grazie a Pucillo e Alex Convertiti. Nella ripresa il Castiglione s’è rifatto sotto e a 35 secondi dalla fine ha firmato il 4-4 con Cornacchini. Nei  tiri diretti la formazione castiglionese guidata da Alberto Aloisi ha segnato due rigori, contro uno del Picchianti. Follonica, Sarzana e Castiglione parteciperanno così alle finali nazionali, mentre Cp Picchianti e Camaiore disputeranno le Finals di Coppa Italia, il 27-28 e 29 maggio al Palasport castiglionese di Casa Mora. Il  Picchianti, che centra le finali di Coppa Italia per il secondo anno consecutivo, ha ottenuto un ottimo risultato; la formazione che ha mostrato di avere grossi margini di miglioramento e ha confermato di rappresentare il futuro dell’hockey maremmano.

Hc Castiglione-Circolo Pattinatori Grosseto 6-5 (dopo i rigori)

CASTIGLIONE: Sinjari; De Salvatore, Nucci, Cornacchini (2), Sforzi, Bagnoli (2). All. Alberto Aloisi.

PICCHIANTI GROSSETO: Conti, Costanzo; Edward Convertiti Mann (1), Tonini, Alexander Convertiti Mann (2), Pucillo (1), Alice Sorbo, Boni, Gabriele Sorbo, Bordan. All. Stefano Paghi.

ARBITRO: Daniele Moretti.

SEQUENZA RIGORI. Castiglione: Cornacchini, Bagnoli realizzato; Nucci, Sforzi, De Salvatore sbagliato. Grosseto:  Alexander Convertiti Mann realizzato; Tonini, Edward Convertiti Mann, Pucillo e Boni sbagliato.