News

Edilfox esce a testa alta nell’esordio in serie A1 contro la corazzata Trissino (3-1)

Il Circolo Pattinatori Edilfox esce con l’onore delle armi nel debutto in serie A1 contro la corazzata Trissino (3-1 il risultato). I biancorossi allenati da Federico Paghi hanno giocato per lunghi tratti alla pari con il quintetto allenato da Alessandro Bertolucci, costruito per lottare sia per lo scudetto che per la coppa europea. Alla fine a decidere sono stati gli episodi, due punizioni di prima sbagliate dai grossetani, che avrebbero permesso prima di pareggiare i conti e poi di andare sul 2-1. Per il resto grandi parate sia di Zampoli che di Menichetti. Rimane il fatto che l’Edilfox, che ha chiuso senza l’argentino Nacevich, colpito dal sopracciglio e costretto ad uscire anzitempo, ha confermato quanto fatto vedere in precampionato, anche se contro i veneti era oggettivamente difficile fare qualcosa in più.

Il Grosseto ha retto molto bene l’urto dei veneti. Il Trissino passa in vantaggio con un tocco di Bars, sotto porta, al 18’  su servizio di Ipinazar dalla sinistra. 50 secondo dopo il Grosseto ha la prima occasione di rientrare in partita: blu a Malagoli ma Saavedra si fa parare la punizione di prima da Zampoli. Non sbaglia invece Cocco, rientrato da Porto, che fa secco Menichetti su una punizione di prima concessa dopo un blu a Paghi. Nel secondo tempo il Trissino, dopo aver colpito una traversa con Malagoli, viene schiacciato nella sua area. Il Circolo Pattinatori si vede assegnare, a 7’46,  il secondo tiro diretto, dopo il cartellino blu a Bars. Alex Mount fa due passi in avanti ma manda la palla alta.

Giulio Cocco del Trissino realizza la punizione di prima che porta il Trissino sul 2-0 (foto Mario Spalletta)

In contropiede Emanuel Garcia segna lo 0-3, con Rodriguez che non riesce a fermare. Stefano Paghi con una bordata da fuori riapre il match che però Zampoli mette in freezer con alcuni ottimi interventi di Mount, Rodriguez, Saavedra e Cabella, un ragazzo che ha avuto un buon minutaggio grazie ad alcune belle giocate. L’Edilfox non s’arrende, si porta spesso verso la porta di Zampoli, ma non riesce a trovare la zampata vincente.

IL COMMENTO DI PAGHI – «Sono contento del comportamento dei miei ragazzi – ha detto il mister Federico Paghi alla fine della partita – abbiamo giocato alla pari con un avversario che probabilmente lotterà fino all’ultimo per lo scudetto. C’è anche il rammarico per non essere riusciti a centrare due punizioni di prima, mentre Cocco l’ha fatto, e per alcuni ottimi interventi di Zampoli, anche se va detto che anche il nostro Menichetti è stato chiamato ad un bel lavoro».

«Alla fine il confronto – conclude il tecnico dell’Edilfox – è stato deciso dagli episodi e questo dimostra la bontà del nostro gioco. Dobbiamo migliorare nell’amalgama e in attacco, ma la nostra difesa ha tenuto molto bene contro campioni di prima qualità».

Edilfox Grosseto-GSH Trissino 1-3

EDILFOX GROSSETO: Menichetti (Sassetti); Nacevich, Rodriguez, Saavedra, Franchi, Paghi, Cabella, Biancucci. All. Paghi.

GSH TRISSINO: Zampoli (Zen); Ipinazar, Garcia, Pinto, Malagoli, Gavioli, Cocco, Faccin, Bars. All. Bertolucci.

ARBITRI: Molli e Trevisan di Viareggio.

RETI: nel p.t. 17’34 Bars, 21’05 Cocco; nel s.t.  10’33 Garcia, 12’41 Paghi.

NOTE: espulsione temporanea nel p.t.  Malagoli e Paghi; nel s.t. Bars.

RISULTATI E CLASSIFICA DI A1

In copertina, Mario Rodriguez e Alex Mount in azione contro il Trissino (foto Mario Spalletta)

Condividi questa articolo

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on skype
Share on whatsapp
Share on email
Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Shopping cart
Start typing to see posts you are looking for.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.