News

Edilfox si ripete con il Lleida e ipoteca la qualificazione al 2° turno di Champions

Mount e Saavedra in azione contro il Lleida

Finques Prats Lleida- Circolo Pattinatori Edilfox 1-4

LLEIDA: Deitg, Codony; Canellas, Paiva, Vives, Duch, Aragones, Silva, Badia, Sergi Folguera. All. Albert Folguera.

EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Rodriguez, Saavedra, Franchi, De Oro, Paghi, Nacevich, Mount, Cabella. All. Michele Achilli.

ARBITRI: Carlos Correia (Por), Arnaud Esoli (Fra).

RETI: al 6’39 Selva (L), 8’13 De Oro (G); nel s.t. 13’34 Saavedra (G), 20’14 De Oro (G, rig.), 20’32 Mount (G)

NOTE: espulsione temporanea (2’) Badia.

Impresa del Circolo Pattinatori Edilfox che mette una seria ipoteca sul passaggio al secondo turno di Champions League, vincendo la seconda partita del concentramento in Francia, al termine di una sfida tiratissima con il Finques Prats Lleida (4-1 il finale), che fino al 50’ ha combattuto per mantenere i pronostici della vigilia. Le due formazioni hanno dato vita ad un incontro spettacolare, una battaglia equilibrata, con tanti campioni che non hanno mai tirato la stecca indietro. I primi cinque minuti sono stati di studio, ma al settimo l’ex Viareggio Jepi Selva ha superato Menichetti. I catalani potrebbero raddoppiare dal dischetto, ma il portiere biancorosso ferma il tentativo di Vives. L’Edilfox va vicino al pareggio con un rigore, fallito da Stefano Paghi. L’1-1 è rimandato solo di pochi secondi e porta la firma di Gaston De Oro. E questo sarà il punteggio con il quale le due squadre vanno al riposo, anche il Circolo Pattinatori recrimina per due opportunità. A quattro minuti e mezzo dalla fine Franchi si vede fermare un tiro a colpo sicuro davanti alla porta dopo un passaggio preciso di Mount. Saavedra, invece,  si presenta in area a due minuti, con una serie di dribbling, ma il portiere anticipa il suo tiro decisivo. Nella ripresa Grosseto e Lleida continua a fronteggiarsi in una gara senza esclusione di colpi. Il decimo fallo di squadra, commesso da Nacevich, concede un tiro diretto a Sergi Folguera ma Menichetti para. L’espulsione di Badia, invece, permette a Pablo Saavedra di andare al dischetto e il capitano non fallisce l’occasione per portare in vantaggio il Grosseto. A 4’42 dal termine gli arbitri concedono anche un rigore ai biancorossi. S’incarica del penalty “Tonchi” De Oro che sistema la pallina alla sinistra di Deitg e firma la rete che potrebbe valere la qualificazione al secondo turno di Champions League che si giocherà a dicembre.  La gara però non è finita: Alex Mount trasforma una punizione di prima, mentre Menichetti ferma in due tempi il rigore di Jepi Silva. A tempo scaduto Silva beneficia di una punizione, ma Menichetti para.

Stefano Paghi e Gaston De Oro impegnati contro il Finques Prats Lleida (foto ufficio comunicazione La Vendéeenne)

«Sono contento – sorride l’allenatore Michele Achilli a fine gara – abbiamo imposto i nostri ritmi, anche se abbiamo segnato su punizione o rigore. Era impensabile alla vigilia venire qua in Francia e dettare i ritmi contro una corazzata come il Lleida. Contenti, ma domenica ci aspetta un’altra guerra, da vincere per non cadere nella classifica avulsa».

Nella prima partita della seconda giornata i francesi de La Vendéenne hanno superato i Kings Lynn per 4-1. Gli inglesi sono passati in vantaggio dopo 1’13”, ma non sono riusciti a fermare il ritorno dei padroni di casa, che domenica alle 16 si misureranno con il quintetto di Michele Achilli

I risultati: Edilfox Grosseto-King’s Lynn 13-2, La Vendeenne-Finques Prats Lleida 2-4; Kings Lynn-La Vendeenne 1-4. Ultima giornata: ore 14, King’s Lynn-Finque Prats Lleida, ore 16 Edilfox Grosseto-La Vendéenne.

Condividi questa articolo

Start typing to see posts you are looking for.