News

Il C.P. Grosseto riporta a casa Alessandro Franchi, ex capitano del Roller Scandiano

Il Circolo Pattinatori Grosseto prosegue la campagna di rafforzamento, inserendo nell’organico l’attaccante Alessandro Franchi, trent’anni da compiere  il 25 novembre, ex capitano del Roller Scandiano.

Il presidente Osti e i suoi collaboratori hanno riportato a casa un maremmano doc, follonichese, che prima di sistemarsi per cinque stagioni in Emilia, ha indossato le maglie del Follonica Hockey e Castiglione.

«Sono doppiamente felice – dice Franchi – di aver accettato l’offerta del Circolo Pattinatori: torno nella mia terra e sposo un ottimo progetto, in una società composta da persone serie ed entro in una squadra che vuole crescere. Ho trovato subito un bell’ambiente, con un centro sportivo bello e funzionale».

«C’è un’altra cosa che mi ha fatto piacere ritrovare – sottolinea il neobiancorosso – le mattonelle. Negli ultimi anni mi sono allenato ed ho giocato con un fondo in parquet. Ma le mattonelle mi piacciono molto di più: il gioco è più veloce e poi quelle di via Mercurio sono nuove…»

C’è un’altra forte motivazione che ha spinto Alex Franchi a scegliere Grosseto: «Ritrovo Federico Paghj, un allenatore al quale devo tanto; è stato il primo a credere in me. Fu lui a farmi esordire in serie A1 nel Follonica a 17 anni nella stagione 2008-2009 e mi ha portato con lui a Pordenone, dove sono rimasto per un anno e mezzo, prima di tornare in riva al golfo con mister Franco Polverini e successivamente di andare a Castiglione con Michele Achilli, un altro tecnico che mi ha insegnato molto. E’ stato Paghi a contattarmi per tornare a casa: giusto il tempo di organizzarmi con la famiglia e mio figlio di tre anni e poi ho dato l’okay per questa nuova avventura».

Franchi in biancorosso ritrova anche Stefano Paghi, con il quale ha giocato a Follonica, ma anche Pablo Saavedra, già suo compagno di squadra a Scandiano e in azzurro

«Praticamente non ci sarà bisogno del periodo di ambientamento», sorride.

«Nasco come attaccante – prosegue Franchi – ma nell’hockey di oggi devi saper far tutto. Voglio dare il mio contributo e credo che sia stata costruito una bella rosa: non conosco Mount, ma alcuni amici argentini mi hanno parlato molto bene di Navevich. Non vedo l’ora di iniziare: per adesso sto seguendo il programma che mi è stato preparato dal nostro prepatore atletico Lorenzo Massai, poi a fine agosto prenderà il via la preparazione».

Franchi è stato il capocannoniere dello Scandiano in A2 con 58 reti, mentre nella stagione appena concluso è arrivato a quota 21, 17 nella regular season e 4 nei playout, conclusi purtroppo con la retrocessione degli emiliani.

Condividi questa articolo

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on skype
Share on whatsapp
Share on email
Set your categories menu in Theme Settings -> Header -> Menu -> Mobile menu (categories)
Create your first navigation menu here
Shopping cart
Start typing to see posts you are looking for.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.