News

Il Cp Edilfox corsaro sulla pista del Wasken Lodi (4-5) sale al 5° posto e vede i quarti di finale

Gaston De Oro autore di una doppietta (foto Manuel Urracci)

WASKEN LODI: Grimalt, Porchera; Giovannetti, Faccin, Najera, Fernandes, Nadini, Fantozzi, Antonioni, Bozzetto. All. Pierluigi Bresciani.

EDILFOX GROSSETO: Català, Sassetti; Saavedra, Rodriguez, De Oro, Paghi, Franchi, Cabella, Thiel, Cardella. All. Michele Achilli.

ARBITRI:  Massimiliano Carmazzi e Andrea Davoli.

RETI: nel p.t. 7’14 Franchi, 9’12 Saavedra, 13’48 Fantozzi, 16’06 Faccin (rig.), 16’58’ De Oro; nel s.t. 6’28 Thiel (p.p.), 13’46 Fantozzi, 15’46 De Oro, 24’59 Nadini.

ESPULSIONE TEMPORANEA: Rodriguez a 24’20 del s.t. 

Colpaccio del Circolo Pattinatori Edilfox che va a vincere (5-4) sulla pista del Wasken Lodi al termine di una gara giocata magistralmente che vale il quinto posto in classifica e l’ipoteca ai quarti di finale dopo la netta vittoria di Breganze sul Valdagno, che è adesso a cinque punti di ritardo da Saavedra e compagni. Una giornata insomma straordinaria, che cambia gli scenari  per gli uomini di Michele Achilli, che hanno ritrovato anche un De Oro cinico, autore di una doppietta di qualità.

Di Giovannetti il primo pericoloso verso la porta di Català che non si fa sorprendere e il portiere spagnolo è attento anche sui tentativi di Antonioni e Faccin. La prima bella occasione del Grosseto la crea, al 6’, “Tonchi” De Oro, la cui conclusione volante sbatte su Grimalt; al 7’ Franchi salta un avversario ma mette a lato. Grimalt chiude bene lo specchio a Rodriguez.  All’8’ Alessandro Franchi ruba palla all’ex  Fantozzi,  s’invola verso la porta e con tiro defilato batte Grimalt. Al 10’ arriva il raddoppio biancorosso: il gran tiro dalla metà campo grossetana di Stefano Paghi viene deviato in rete da Pablo Saavedra. Al 14’ il Lodi riapre la partita: Fantozzi parte in velocità dalla sinistra, brucia Fantozzi, s’accentra  e mette in rete l’1-2. Al 15’ De Oro e Thiel non riescono a sfruttare a dovere un errore difensivo del Wasken. Un fallo di Paghi su Nadini viene sanzionato con il rigore, che Faccin mette alle spalle d

Il Grosseto non molla e torna avanti con il gol di Gaston De Oro che, servito da Saavedra, supera Grimalt con un tiro imparabile dal limite.I padroni di casa si riversano subito nella metà campo grossetana, ma Català si oppone da campione Faccin che si era presentato da solo davanti a lui. La prima frazione si chiude così con le “Big red machine£ avanti 2-3. Franchi, nella prima azione della ripresa, viene murato dalla classifica, Català invece nega di spalla il pareggio ad Antonioni. Al 5’ il Cp beneficia di un tiro diretto sul 10° fallo di sqaadra del Lodi, ma Saavedra mette fuori la punizione di prima con una conclusione volante. Un fallo di Fantozzi su Rodriguez rimanda il Grosseto sul dischetto al 7’ e stavolta Max Thiel piazza la pallina in rete con un tocco delizioso.  Al 10’ una traversa ferma la grande conclusione di Alessandro Franchi. Il Lodi spinge per rientrare in partita, ma la retroguardia grossetana resiste bene, fino alla bella conclusione di Andrea Fantozzi, che riapre il match con un gran tiro dalla sinistra. Grosseto non batte ciglio e dopo due minuti trova il 5-3 con un tiro sotto la traversa di De Oro. A poco meno di cinque minuti Saavedra va vicino al sesto gol, mettendo fuori da buona posizione. A 3’05 il palo nega a Fantozzi il 4-5 sulla punizione diretta.  Català para la punizione a quaranta secondi dalla fine a Faccin, ma deve capitolare a un secondo sul tiro di Nadini, una rete indolore per il Grosseto che festeggia un successo straordinario che lascia presagire un gran finale di stagione.

I risultati: Sandrigo-Trissino 2-8, Breganze-Valdagno 8-3, Sarzana-Forte 3-3, Vercelli-Giovinazzo 0-10, Monza-Follonica 3-6, Lodi-Edilfox Grosseto 4-5. Domenica: Montebello-Bassano.

Condividi questa articolo

Set your categories menu in Header builder -> Mobile -> Mobile menu element -> Show/Hide -> Choose menu
Create your first navigation menu here
Shopping cart
Start typing to see posts you are looking for.