News

L’Edilfox continua a correre: contro il Valdagno arriva la terza vittoria di fila (4-2)

Il gran gol del 2-1 firmato da Franchi (foto Mario Spalletta)

Edilfox Grosseto-Why Sport Valdagno 4-2 

EDILFOX GROSSETO:  Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, Biancucci, Paghi, Franchi, Cabella. All. Federico Paghi.

VALDAGNO: Sgaria, Fongaro; Motaran, De Oro, Piroli, Clodelli, Ciocale, Cocco, Gonzalez, Manuel Mir. All. Diego Mir.

ARBITRI: Franco Ferrari e Louis Antony Hyde.

RETI: nel p.t. al 2’47 Piroli (V), 18’51 Paghi (G), 22’01 Franchi (G); nel s.t. 2’46 Motaran (V), 4’57 Saavedra (G), 17’20 Franchi (G)

NOTE: espulsione temporanea (2’) Ciocale nel p.t.

L’Edilfox Grosseto prosegue il momento di grazia e alla pista “Mario Parri” di via Mercurio supera il Valdagno (4-2) al termine di una partita bella e impegnativa, per la determinazione degli avversari che nel primo tempo sono rimasti in vantaggio per un oltre un quarto d’ora. La squadra di Federico Paghi ha avuto una bella reazione, che le ha permesso di chiudere in vantaggio il primo tempo. Nella ripresa, dopo aver risposto alla rete di Motaran, hanno legittimato il successo con una serie di occasioni e due tiri diretti sbagliati, prima del gol definitivo di Franchi. Un successo che va ulteriormente avvicinare la qualificazione alle finali di Coppa Italia, con otto punti di vantaggio sulla nona, il Monza.

La gara non era iniziata bene. Al 3’ Piroli sorprende Menichetti con un tiro dalla destra. Immediata la reazione grossetana, con Paghi e Mount che sfiorano a più riprese il pareggio. La difesa vicentina resiste agli assalti locali. All’11’ gli arbitri non sanzionano un brutto fallo su Mount, mentre al 13’ è Menichetti a compiere un mezzo miracolo su Clodelli. Franchi al 15’ si mette in proprio ma Sgaria si fa trovare pronto. Negli ultimi dieci minuti Paghi prova la carta Cabella per dare maggiore velocità alla manovra del Cp. E proprio sull’enfant-prodige arriva il fallo da espulsione di Ciocale.  Capitan Saavedra si fa parare il tiro diretto ma in power play Stefano Paghi firma il meritato pareggio. Negli ultimi cinque minuti la pista Parri si scalda per un rigore negato a Franchi. Ma lo stesso Franchi  fa esplodere di gioia per un gran tiro centrale che buca Sgaria e che porta in vantaggio l’Edilfox, che va così al riposo sul 2-1. La ripresa si apre con il pareggio ospite, grazie ad una punizione dell’ex Follonica Motaran. Passano appena due minuti e il capitano Saavedra mette in fondo alla rete il 3-2 e qualche istante dopo Mount sfiora il poker. L’inglese, all’8’, si fa anche parare da Sgaria un tiro diretto concesso per il decimo fallo di squadra del Why Sport.  A 12’16 Alex Mount viene steso in area: rigore e cartellino blù per l’Edilfox. Il penalty di Rodriguez va a sbattere però sul palo e Sgaria neutralizza il successivo tentativo di Rodriguez. A 7’40 Franchi s’inventa un gran gol, infilando la palla tra palo e portiere. E’ la rete che taglia definitivamente le gambe alla squadra di Diego Mir e fa volare verso tre punti d’oro il Grosseto.

LA SODDISFAZIONE DI PAGHI. «Bella partita, giocata con grande intensità – commenta mister Paghi a fine gara –  quando si poteva dilagare si è messo di mezzo un grande portiere, anche se devo che ha fatto belle parate anche il nostro Menichetti. Valdagno una bella squadra. Con questo successo facciamo un altro passettino  verso la salvezza e per ora la Coppa Italia. Tutta la squadra ha giocato bene. Bravi».

I risultati della decima di campionato: Hp Matera-Gamma Sarzana 2-3, Engas Vercelli-Telea Medical Sandrigo 5-3, Galileo Follonica-Tierre Montebello 6-3, Wasken Lodi-Gsh Trissino 3-6, Edilfox Grosseto-Why Sport Valdagno 2-4, Teamservicecar Monza-Bidielle Correggio7-5; domenica: Ubroker Bassano-GDS Forte dei Marmi.

Classifica: Trissino 30; Follonica 23; Vercelli 21; Grosseto 19; Forte dei Marmi 18; Bassano 17; Lodi 16; Sarzana 13; Monza 11; Montebello, Valdagno 9; Sandrigo 8; Correggio 4; Matera 0.

Condividi questa articolo

Start typing to see posts you are looking for.