News

L’Edilfox piega nel finale il Breganze, dopo un match sofferto, e riconquista il quinto posto

Pablo Saavedra, grande protagonista contro il Breganze (foto Manuel Urracci)

EDILFOX GROSSETO: Català, Sassetti; Saavedra,  De Oro, Paghi, Franchi, Cabella, Thiel, Cardella, Giabbani. All. Michele Achilli.

VENETALAB BREGANZE: Verona, Tagliapietra; Agostini, Tataranni, Volpe, Posito, Barbieri, Cocco, Dal Santo, Torres. All. Roberto Crudeli.

ARBITRI: Francesco Stallone e Mauro Giangregorio.

RETI: nel p.t. 9’57 Dal Santo, 20’12 Saavedra; nel s.t. 1’34 Saavedra, 5’52 Torres, 20’06 Franchi, 24’32 De Oro

NOTE: espulsione temporanea Cabella nel p.t.

Il Circolo Pattinatori Grosseto Edilfox trova la seconda vittoria consecutiva, superando, non senza sofferenze, la Venetalab al termine di un incontro che i ragazzi di Michele Achilli hanno fatto loro solo negli ultimi cinque minuti, grazie a una gran rete di Ale Franchi, dopo essere stati costretti a rimontare il gol iniziale degli avversari. Saavedra ha fatto girare il match in favore dei locali, ma un contropiede finalizzato da Torres ha riaperto il match, ma Franchi e De Oro, a porta vuota nel finale, fanno esplodere di gioia la squadra e i tifosi per aver riagganciato il quinto posto.

Nelle fasi iniziali del match i biancorossi hanno piano piano preso in mano il confronto, producendo tante azioni da rete, alcune delle quali fermate da Verona e altre che sono finite a lato; il Breganze agisce in contropiede, ma senza impensierire Català, almeno fino al 10’. Stefano Dal Santo porta infatti in vantaggio i veneti con un diagonale dalla destra che finisce all’incrocio dei pali alla destra del portiere biancorosso. Lo stesso Del Santo qualche istante mette nuovamente i brividi con un palo pieno. L’Edilfox prova a scuotersi, ma la retroguardia ospite fa buona guardia e le conclusioni sono imprecise. Le più belle conclusioni sono quelle di Paghi (chiamato a sostituire lo squalificato Rodriguez) e De Oro, fermate da Mattia Verona. Dal 15’ il Circolo Pattinatori prende decisamente in mano la gara, ma ci vuole un numero di capitan Saavedra al 21’, che entra in slalom in area e fa secco Verona, per pareggiare i conti.  Saavedra, con uno spettacolare alza e schiaccia a 2’30 dalla fine, va vicino al raddoppio. A 1’52 per un blu inventato dagli arbitri a Cabella, il Breganze va sul dischetto, ma Català fa giustizia, fermato la punizione di Posito. In inferiorità numerità, Saavedra fugge viene e viene atterrato da un brutto fallo di Torres. La punizione di Saavedra viene però fermata dal palo.  La ripresa si apre con due miracolosi interventi di Verona su De Oro e Thiel, ma qualche istante Pablo Saavedra mette in rete il raddoppio con una magia: un conclusione volante arrivando direttamente da dietro la porta. Il Cp, trasformato rispetto ai primi 25 minuti, continua nella sua azione e va vicino in diverse occasioni al terzo gol, ma al 6’ con una veloce combinazione tra Tataranni e Torres subisce il pareggio in contropiede. Il Grosseto prova in tutte le maniere a tornare nuovamente sopra, ma De Oro, Thiel, Paghi e Saavedra si vedono negare il gol. Al 21’ è però Alessandro Franchi ha trovato la steccata giusta per violare il bunker dei veneti, che nell’ultimo minuto provano il tutto per tutto, inserendo il quinto uomo di movimento. I grossetani intercettano però una pallina e De Oro deposita nella porta sguarnita il 4-2 finale.

Gli altri risultati di sabato: Forte dei Marmi-Lodi 7-2, Sandrigo-Montebello 1-1. I rimanenti tre incontri verranno disputati mercoledì 21 febbraio: Giovinazzo-Sarzana. Bassano-Monza e Valdagno-Follonica. 

Condividi questa articolo

Set your categories menu in Header builder -> Mobile -> Mobile menu element -> Show/Hide -> Choose menu
Create your first navigation menu here
Shopping cart
Start typing to see posts you are looking for.