News

Michele Achilli: «Siamo tornati a Grosseto con un bel bagaglio di esperienza e di sensazioni positive

Michele Achilli, allenatore del Circolo Pattinatori Edilfox

«Siamo tornati a Grosseto con un bel bagaglio di esperienza e di sensazioni positive». Michele Achilli, allenatore del Circolo Pattinatori Grosseto Edilfox, fa il bilancio della trasferta a Diessbach in Svizzera. I biancorossi sono stati eliminati dalla Champions League, nel secondo turno, dopo aver battuto la formazione di casa e aver messo paura alle blasonate Calafell e Oliveirense.

«Giocare contro squadre di vertice – commenta l’allenatore Michele Achilli – lascia qualcosa che va al di là del risultato. Siamo un po’ stanchi, ma contenti che non c’è poi tanta differenza tra il Grosseto e le big dell’hockey europeo».

Il coach grossetano parla delle singole partite: «Con  il Diessbach abbiamo fatto fatica, ma nelle due giornate successive abbiamo potuto constatare che il merito era stato dei padroni di casa, che hanno dato del filo da torcere anche alle altre due avversarie. Il 6-1 con il Calafell è ingiusto, assolutamente bugiardo. La gara è girata a favore degli spagnoli su un rigore non dato e su un blu inesistente. La partita con i portoghesi, che dovevamo vincere con cinque reti di scarto, era difficile in partenza, ma si è decisa sul 4-4 negato da un arbitro tedesco non abituato a certe velocità e a certe difficoltà. In ogni caso nulla da dire perché Calafell e Oliveirense hanno un organico superiore al nostro.  Siamo stati bravi a stare sempre concentrati e con la testa sulla gara. Se si guardano le partite, abbiamo subito qualche tiro diretto di troppo, alcuni molto dubbi, e non abbiamo concretizzato  buone occasioni.  Sono contento dei miei ragazzi, che hanno giocato su una pista orrenda, che ci ha portato un problema di pesantezza sulle gambe. Adesso riposo e testa al derby di mercoledì a Follonica».

Ottavi di WSE Cup. Con tre prestazioni di altissimo livello il Circolo Pattinatori lascia però ben sperare per la seconda parte della stagione europea. Sabato 28 gennaio e sabato 11 febbraio (i sorteggi sono previsti nei prossimi giorni) l’Edilfox disputerà i quarti di finale della WSE Cup e finalmente anche gli appassionati grossetani potranno assistere a un incontro internazionale sulla pista Mario Parri di via Mercurio.

In corsa per la vittoria finale sono rimaste cinque spagnole, Voltrega, Caldes, Igualada, Alcoi e Lleida; la portoghese Braga; quattro italiane, Grosseto, Follonica, Bassano e Valdagno; tre francesi, La Vendenne, Lione e Coutras (allenata dal grossetano Raffaele Biancucci); due tedesche, Remscheid e Herringen; e la svizzera Diessbach.

Il capitano dell’Edilfox Pablo Saavedra in azione nella gara inaugurale contro il Diessbach

I risultati del concentramento di Diessbach:  Calafell-Oliveirense Simoldes 2-3, Diessbach-Edilfox Grosseto 3-4, 

Oliveirense Simoldes-Diessbach 5-1, Edilfox Grosseto-Calafell 1-6, Calafell-Diessbach 5-3, Oliveirense Simoldes-Edilfox Grosseto 7-4.

Classifica finale: Oliveirense 9; Calafell 6; Edilfox Grosseto 3; Diessbach 0.

Condividi questa articolo

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Set your categories menu in Header builder -> Mobile -> Mobile menu element -> Show/Hide -> Choose menu
Create your first navigation menu here
Shopping cart
Start typing to see posts you are looking for.