News

Sorprendente sconfitta casalinga dell’Edilfox Grosseto contro un arcigno Sandrigo (1-0)

Serse Cabella e Mario Rodriguez in azione contro il Sandrigo (foto Mario Spalletta)

Edilfox Grosseto-Telea Sandrigo 0-1

EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, Paghi, Franchi, Cabella, Biancucci. All. Federico Paghi.

TELEA SANDRIGO: Bernardelli, Cocco; Pallares, Pozzato, Poletto, Garcia Bielsa, Menin, Cacau, Neves, Gavioli. All. Franco Vanzo.

ARBITRI: Luca Molli e Mauro Giangregorio.

RETI: nel s.t. 18’48 Neves

Sorprendente battuta d’arresto casalinga del Circolo Pattinatori Edilfox Grosseto sulla pista Mario Parri contro un Telea Sandrigo che ha messo in mostra tutte le sue qualità, a cominciare da una difesa ben organizzata che ha fermato ogni azione offensiva dei maremmani, e che ha trovato a sei minuti dalla fine il tiro vincente con Diogo Neves.

Nelle battute iniziali è il Grosseto a produrre il maggior numero di occasioni da rete, ma Bernardelli s’oppone bene ai tiri di Saavedra e Rodriguez. All’8’ un tiro di Paghi scheggia la traversa. Il Sandrigo, che voleva mantenere in vita le speranze di agganciare il decimo posto, non guarda solo a difendersi, ma replica con un bel tiro di Gavioli, sul quale si distende Menichetti. Con l’inserimento in campo di Mount e Nacevich il Circolo Pattinatori aumenta la pressione, ma Bernardelli si fa trovare pronto sulla tripla conclusione di Nacevich e su quella di Rodriguez. A 8’ dalla fine coach Paghi si gioca anche la carta Cabella. I tentativi di Pozzato e Garcia mettono i brividi all’Edilfox, che prima della fine del primo tempo sbatte ancora su Bernardelli e viene costretta ad andare al riposo sullo 0-0.

La ripresa inizia sulla falsariga del finale di primo con Grosseto che prova a sbloccare il punteggio, con una manovra forse un po’ troppo compassata e la Telea che replica con alcuni pericolosi contropiede. A 13’30 dalla fine l’inglese Alex Mount fallisce la più clamorosa delle occasioni davanti al portiere sul servizio di Franchi. Mount prova a rifarsi, ma un paio di tentativi vanno fuori di un soffio.  A 6’12 arriva la beffa per i biancorossi, che capitolano sul tiro dalla distanza di Diogo Neves. La gara s’infiamma: il Cp Grosseto va vicino due volte al pareggio, reclama un rigore sul tiro di Franchi. Stefano Paghi viene fermato da Bernardelli. Negli ultimi novanta secondi mister Paghi mette in pista il quinto giocatore di movimento, con la porta sguarnita, ma anche questa mossa della disperazione non basta per raddrizzare la partita. 

In questo momento della stagione, con la formazione che mercoledì è attesa al quarto di finale di Coppa Italia a Follonica, serve archiviare subito questo incidente di percorso e tornare alla vittoria per conquistare un posto di prestigio nella classifica finale della regular season.

Alessandro Franchi marcato stretto da Cacau (foto Mario Spalletta)

Condividi questa articolo

Start typing to see posts you are looking for.