L’Edilfox sogna per un tempo a Lodi, poi viene condannato da un tris in cinque minuti dei campioni d’Italia

Wasken Lodi-Edilfox Grosseto 5-2 (p.t. 1-1)

WASKEN LODI: Grimalt, Porchera; Schiavo, D’Anna, Barbieri, Cervi, Greco, Antonioni, Mendez Ortiz, Torner. All. Pierluigi Bresciani.

EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, Paghi, Franchi, Cabella, Biancucci. All. Federico Paghi.

ARBITRI: Alessandro Eccelsi e Louis Antony Hyde.

RETI: nel p.t. 8’55 Rodriguez, 14’43 Greco; nel s.t. 3’56 Mendez Ortiz, 5’38 Greco, 8’49 D’Anna, 18’ Mendez Ortiz, 18’24 Paghi (rigore)

NOTE: espulsione temporanea (2’) Nacevich.

Tre reti in cinque minuti condannano alla sconfitta l’Edilfox Grosseto nella seconda partita dei quarti di finale al “PalaCastellotti” contro il Wasken Lodi. I ragazzi di Federico Paghi hanno sognato per un tempo il grande colpo, andando in vantaggio e chiudendo sull’1-1 al prima frazione, ma nella ripresa Mendez e Greco e D’Anna, tra il 4’ e il 9’,  hanno permesso ai giallorossi di far girare il match dalla loro parte e di qualificarsi per la semifinale, contro la vincente della serie tra Valdagno e Follonica. Il Cp esce di scena a testa alta, dopo un grande campionato.

Nel primo tempo l’Edilfox parte con lo spirito giusto e mette in seria difficoltà la retroguardia lodigiana. E’ di Pablo Saavedra il primo squillo della gara. I campioni d’Italia devono impegnarsi per evitare guai: Rodriguez a tu per tu con Grimalt, dopo un bello scambio con Franchi, mette alto. I locali colpiscono un palo pieno di Mendez, mentre Menichetti ferma Torner. Al 9’ il Circolo Pattinatori trova il guizzo vincente con un gran tiro di Rodriguez dal limite che s’infila sotto l’incrocio della porta difesa da Grimalt. Franchi prova a fare il bis, ma il Lodi aumenta la pressione. Al 13’, per un fallo da cartellino blu di Nacevich su Mendez, il padroni di casa hanno la possibilità di pareggiare con una punizione di prima con Torner, ma Menichetti para. In power play i grossetani si  difendono bene, ma a due secondi dal rientro del quinto giocatore maremmano arriva il tiro di Alberto Greco che fa secco Menichetti. Nei rimanenti dieci minuti di gara le due squadre si fronteggiano, sfoderando grandi difese e all’intervallo il risultato è fermo sull’1-1.

La ripresa si apre con un tentativo di Greco, che finisce sul corpo di Rodriguez. Mendez, il bomber della stagione viene invece fermato da Menichetti e dalla traversa. L’occasione più ghiotta dell’inizio ripresa capita a D’Anna, che non riesce a trovare l’attimo giusto a porta sguarnita, permettendo il recupero del portiere biancorosso. La gara si sblocca al 4’ con un missile di Mendez che Menichetti non riesce a trattenere. Il Lodi ci crede sempre di più e dopo nemmeno due  minuti trova anche la terza rete con un gran tiro di Greco che s’infila nel sette.  Il Wasken continua a macinare gioco e occasioni: al 9’ arriva anche il 4-1 dell’ex D’Anna che sfrutta il passaggio di Greco. I biancorossi accusano il colpo e faticano a ritrovare la vivacità d’inizio partita. Rodriguez ha la possibilità di accorciare le distanze al 14’, ma Grimalt para il suo rigore. Qualche minuto dopo finisce invece sul palo un tiro di Nacevich. Il 5-1 del Lodi è uno show di Mendez che controlla e mette in rete. Il Grosseto non molla e Stefano Paghi infila in rete un rigore preciso e potente che vale il 5-2. E’ l’epilogo di un’annata comunque bellissima per il Cp che ha centrato per la prima volta nella sua storia i playoff scudetto.

Quarti di finale

 Wasken Lodi-Edilfox Grosseto 2-0 (4-1, 5-2), Trissino-Engas Vercelli 2-0 (4-0, 3-2), Galileo Follonica-Why Sport Valdagno 1-1 (8-7 dopo rigori, 7-8 dopo rigori), GDS Forte dei Marmi-Ubroker Bassano 1-1 (4-3, 3-5). Gara3, sabato 7 maggio: Follonica-Valdagno, Forte dei Marmi-Bassano.

Primo brindisi per l’Hobbystore U19 a Forte dei Marmi

Colpo dell’Hobbystore Circolo Pattinatori Grosseto che vince (3-1) il recupero del campionato under 19 sulla pista dell’MT Service Forte dei Marmi, seconda forza del girone toscano-ligure con 19 punti.

I biancorossi di Marco Ciupi hanno ipotecato la vittoria nella prima frazione: Mattia Ricceri ha trasformato un rigore dopo appena 32 secondi dall’inizio del match e Lorenzo Alfieri ha firmato il raddoppio dopo sei minuti e 45 secondi. Prima dell’intervallo i versiliesi si sono rifatti sotto con l’1-2 segnato da Tommaso Giovannelli, che ha fallito due rigori. Dopo un secondo tempo vibrante, l’Hobbystore ha chiuso la gara a 2’11 dalla sirena con la seconda segnatura di giornata di Alfieri. 

Per il Grosseto è la prima strameritata vittoria del campionato. Alla fine della stagione mancano adesso due incontri: venerdì prossimo alle 20 a Sarzana e contro il Castiglione in via Mercurio martedì 10 maggio alle 21.

MT Forte dei Marmi-Hobbystore Grosseto 1-3

MT FORTE DEI MARMI: Giorgi, Porciani; Dal Porto, Chereches, Bicicchi, Giorgi, Cacciaguerra, Giovannelli (1), Ambrosio. All. Andrea Biagi.

HOBBYSTORE GROSSETO: Raffaello Ciupi, Masetti; Giusti, Alfieri (2), Ricceri (1), Casini, Leonardo Ciupi, Sorbo, Montomoli. All. Marco Ciupi.

ARBITRO: Donato Minonne.

La formazione del Picchianti Grosseto under 11 ha intanto a disposizione giovedì sera alle 18, sulla pista di Casa Mora, il match point contro il Castiglione nella seconda partita della finale che garantisce alla vincente la possibilità di disputare lo spareggio con il Matera (in campo neutro) per l’accesso alle finali nazionali. Il Circolo Pattinatori di Stefano Paghi ha vinto gara1, per 4-3, e proverà a chiudere subito i conti, senza aspettare gara3.