Trasferta terribile per l’Hobbystore sul campo della capolista Giovinazzo nella quindicesima di serie A2

Trasferta terribile per il Circolo Pattinatori Hobbystore, impegnato sabato pomeriggio alle 20 sulla pista dell’Indeco Giovinazzo nella quindicesima giornata del campionato di serie A2. I ragazzi di Fabio Bellan, ultimi nella classifica del girone B con otto punti, hanno a disposizione quattro giornate per recuperare le quattro lunghezze che li dividono  dall’Acea Follonica, che ha tra l’altro gli scontri diretti favorevoli,

La salvezza è l’obiettivo che si è posta la società per far proseguire il percorso di crescita dei più giovani. A un mese dalla conclusione della stagione il gruppo, capitanato da Riccardo Salvadori, bomber della squadra con 15 reti e esempio da seguire per i più giovani, deve dunque fare fronte comune, mostrare il senso di appartenenza e fare sacrifici per salvare la stagione.

Prima di effettuare la trasferta più lunga dell’anno,  Bellan deve sciogliere alcune riserve, cercare fino all’ultimo di recuperare giocatori in dubbio, in modo da mettere in campo la migliore formazione possibile,  che possa cercare di ripetere il risultato dell’andata. Alla Mario Parri è finita 5-5, grazie alla rete di Nerozzi, anche se l’Hobbystore recrimina ancora per essere riuscito a conservare il vantaggio per 4-3. A 200 minuti dalla fine del campionato, i grossetani dovranno sfruttare ogni occasione, a cominciare da sabato pomeriggio.

Il programma della 15ª giornata: sabato Blue Factor Castiglione-Pumas Viareggio, Indeco Giovinazzo-Hobbystore Grosseto, Rotellistica Camaiore-Acea Follonica; domenica Gamma Sarzana-Campolongo Salerno, Forte dei Marmi-Matera.

La classifica: Giovinazzo 36; Castiglione 31; Pumas Viareggio 28; Gamma Sarzana 20; Forte dei Marmi 19; Rotellistica Camaiore 17; Matera e Salerno 13; Acea Follonica 12; Hobbystore Grosseto 8. 

L’Edilfox sabato sera in gara2 dei quarti con Sarzana cerca il passa per le semifinali scudetto

Il Circolo Pattinatori Edilfox sta vivendo una stagione straordinaria, che può diventare storica sabato sera. I ragazzi di Michele Achilli, sulla pista amica Mario Parri di via Mercurio (inizio alle 20,45), hanno la ghiotta occasione di chiudere in due incontri i quarti di finale contro il Gamma Sarzana, grazie alla vittoria esterna di mercoledì al Vecchio Mercato (5-2 il finale) con una prestazione da squadra di rango, spietata in attacco e impenetrabile in difesa.

Saavedra e compagni, di fronte al loro pubblico, che ultimamente è stato il sesto giocatore in campo, hanno la possibilità di riscrivere la storia della società biancorossa. In oltre settant’anni di vita il Cp è salito solo una volta sul podio (nel 1975 alle spalle di Novara e Breganze), ma non ha mai partecipato a una semifinale scudetto. Nell’entourage biancorosso c’è la massima cautela per la seconda sfida contro i liguri, che metteranno il cuore oltre l’ostacolo dopo il netto scivolone interno, anche se l’Edilfox ha dimostrato una grande maturità, la giusta grinta e la concentrazione necessaria, che non ha mai fatto perdere di vista l’obiettivo.

La squadra grossetana vuole archiviare la serie con i liguri e cominciare a pensare al prossimo avversario (Trissino o Valdagno, che domenica disputeranno gara3), anche perché potrebbe essere rischioso arrivare alla bella di mercoledì 3 maggio, anche se si giocherà nuovamente sulla pista del centro sportivo di via Mercurio. E a proposito di pubblico, per sabato sera è atteso un altro tutto esaurito, che servirà ad aumentare la febbre per l’hockey in città.  

«Il Circolo Pattinatori è un vanto dello sport grossetano», ha detto l’onorevole Fabrizio Rossi in sede di presentazione dei playoff e sabato i ragazzi biancorossi cercheranno di rendere ulteriormente orgogliosa la città con una nuova sensazionale impresa.

«Siamo consapevoli che Sarzana cercherà di rimettere in piedi la serie – sottolinea l’allenatore biancorosso Michele Achilli – per questo serviranno massima concentrazione, determinazione per chiudere subito i conti e festeggiare una semifinale che ci ripagheranno dei sacrifici fatti nel corso dell’anno. Portarla alla terza partita sarebbe un grosso rischio, che onestamente non voglio correre. Per centrare il nostro obiettivo mi aspetto l’ormai solito importante apporto del pubblico, che con la sua passione può essere determinante per l’esito finale di gara 2».

Mister Achilli sta seguendo con attenzione l’evolversi dell’infortunio di Alessandro Franchi, insostituibile pedina dello scacchiere biancorosso, uscito a Sarzana a quindici minuti dalla fine, dopo aver subito una forte contusione a un ginocchio. Il giocatore originario di Follonica si è sottoposto ad alcuni esami strutturali che sembrano aver scongiurato lesioni. «La presenza di Alessandro – sottolinea Achilli – è in forte dubbio. Al momento direi di no, ma speriamo che sabato sera la situazione possa migliorare».

Gli altri giocatori sono a disposizione: Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, De Oro, Paghi, Cabella. Sarzana dovrà fare a meno di Francesco De Rinaldis, squalificato dopo il cartellino rosso rimediato per un fallo su Paghi.

Arbitri: Matteo Galoppi e Louis Antony Hyde.

Il quadro dei playoff. 

Preliminari: Valdagno-Bassano 4-3, 1-1; Vercelli-Monza 4-3, 4-3.

Quarti di finale. Gara1: Valdagno-Trissino 6-3, Galileo Follonica-Gds Impianti Forte dei Marmi 2-1 (dopo tempi supplementari), Gamma Sarzana-Edilfox 2-5, Engas Vercelli-Wasken Lodi 1-3.

Gara2: Trissino-Valdagno 3-0, Edilfox Grosseto-Gamma Sarzana, Gds Forte dei Marmi-Galileo Follonica, Wasken Lodi-Engas Vercelli. Gara3:domenica 30 aprile Trissino-Valdagno.

Semifinali (al meglio di cinque): 10/5 in casa della peggio classifica, 13/5, 17/5, ev. 20/5, ev. 24/5. 

Finale:  27/5, 31/5, 3/6,  ev. 7/6, ev. 10/6.