Venerdì 13 maggio il Picchianti Under 11 impegnato in gara3 con il Castiglione. Chi vince sfida Matera

Hc Castiglione-Picchianti Cp Grosseto 9-3

CASTIGLIONE: Sinjari; De Salvatore, Nucci, Cornacchini (5), Sforzi (1), Bagnoli (3). All. Alberto Aloisi.

PICCHIANTI GROSSETO: Conti, Costanzo; Edward Convertiti Mann (1), Tonini, Alexander Convertiti Mann (2), Pucillo. Boni, Celata, Amerighi, Bordas. All. Stefano Paghi 

ARBITRO: Daniele Moretti.

Ci vorrà la terza partita per stabilire la formazione che parteciperà allo spareggio per le finali nazionali contro il Matera, in campo neutro. L’Hc Castiglione, con il nuovo allenatore, Alberto Aloisi, che ha sostituito il dimissionario Marco Mantovani, ha riscattato la sconfitta patita a Grosseto disputando un ottimo incontro. In vantaggio dopo cinque minuti grazie a Filippo Bagnoli, i padroni di casa sono stati raggiunti da Alexander Convertiti Mann a 6’ dalla fine del tempo, ma hanno trovato il 2-1 con Cornacchini, con il quale sono andati al riposo. Nella ripresa il Castiglione è volato sul 5-1 prima della seconda rete del Picchianti, firmata da Alexander Convertiti Mann. Nel finale, a 55 secondi dalla sirena, un rigore di Edward Convertiti Mann ha riportato il Circolo Pattinatori sul 7-3. Sforzi e Cornacchini, nell’ultimo mezzo minuto hanno allungato sul 9-3, ma a quel punto i bambini di Stefano Paghi erano già con la testa alla bella che si giocherà venerdì 13 alle 19,30 nella pista di Casa Mora. Una partita che il Grosseto prepara con dovizia di particolari vista la posta in palio. Alessio Tonini e suoi straordinari compagni sono decisi a regalarsi un finale di stagione da protagonisti e vogliono innanzitutto superare il Castiglione, per poi provare ad entrare tra le regine italiane.

Finale under 11: Cp Picchianti-Hc Castiglione 1-1 (4-3, 3-9). Gara3: venerdì 13 maggio ore 19,30 sulla pista di Casa Mora a Castiglione della Pescaia

La formazione del C.P. Picchianti con i tecnici Stefano Paghi e Emilio Minchella

L’Edilfox sogna per un tempo a Lodi, poi viene condannato da un tris in cinque minuti dei campioni d’Italia

Wasken Lodi-Edilfox Grosseto 5-2 (p.t. 1-1)

WASKEN LODI: Grimalt, Porchera; Schiavo, D’Anna, Barbieri, Cervi, Greco, Antonioni, Mendez Ortiz, Torner. All. Pierluigi Bresciani.

EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, Paghi, Franchi, Cabella, Biancucci. All. Federico Paghi.

ARBITRI: Alessandro Eccelsi e Louis Antony Hyde.

RETI: nel p.t. 8’55 Rodriguez, 14’43 Greco; nel s.t. 3’56 Mendez Ortiz, 5’38 Greco, 8’49 D’Anna, 18’ Mendez Ortiz, 18’24 Paghi (rigore)

NOTE: espulsione temporanea (2’) Nacevich.

Tre reti in cinque minuti condannano alla sconfitta l’Edilfox Grosseto nella seconda partita dei quarti di finale al “PalaCastellotti” contro il Wasken Lodi. I ragazzi di Federico Paghi hanno sognato per un tempo il grande colpo, andando in vantaggio e chiudendo sull’1-1 al prima frazione, ma nella ripresa Mendez e Greco e D’Anna, tra il 4’ e il 9’,  hanno permesso ai giallorossi di far girare il match dalla loro parte e di qualificarsi per la semifinale, contro la vincente della serie tra Valdagno e Follonica. Il Cp esce di scena a testa alta, dopo un grande campionato.

Nel primo tempo l’Edilfox parte con lo spirito giusto e mette in seria difficoltà la retroguardia lodigiana. E’ di Pablo Saavedra il primo squillo della gara. I campioni d’Italia devono impegnarsi per evitare guai: Rodriguez a tu per tu con Grimalt, dopo un bello scambio con Franchi, mette alto. I locali colpiscono un palo pieno di Mendez, mentre Menichetti ferma Torner. Al 9’ il Circolo Pattinatori trova il guizzo vincente con un gran tiro di Rodriguez dal limite che s’infila sotto l’incrocio della porta difesa da Grimalt. Franchi prova a fare il bis, ma il Lodi aumenta la pressione. Al 13’, per un fallo da cartellino blu di Nacevich su Mendez, il padroni di casa hanno la possibilità di pareggiare con una punizione di prima con Torner, ma Menichetti para. In power play i grossetani si  difendono bene, ma a due secondi dal rientro del quinto giocatore maremmano arriva il tiro di Alberto Greco che fa secco Menichetti. Nei rimanenti dieci minuti di gara le due squadre si fronteggiano, sfoderando grandi difese e all’intervallo il risultato è fermo sull’1-1.

La ripresa si apre con un tentativo di Greco, che finisce sul corpo di Rodriguez. Mendez, il bomber della stagione viene invece fermato da Menichetti e dalla traversa. L’occasione più ghiotta dell’inizio ripresa capita a D’Anna, che non riesce a trovare l’attimo giusto a porta sguarnita, permettendo il recupero del portiere biancorosso. La gara si sblocca al 4’ con un missile di Mendez che Menichetti non riesce a trattenere. Il Lodi ci crede sempre di più e dopo nemmeno due  minuti trova anche la terza rete con un gran tiro di Greco che s’infila nel sette.  Il Wasken continua a macinare gioco e occasioni: al 9’ arriva anche il 4-1 dell’ex D’Anna che sfrutta il passaggio di Greco. I biancorossi accusano il colpo e faticano a ritrovare la vivacità d’inizio partita. Rodriguez ha la possibilità di accorciare le distanze al 14’, ma Grimalt para il suo rigore. Qualche minuto dopo finisce invece sul palo un tiro di Nacevich. Il 5-1 del Lodi è uno show di Mendez che controlla e mette in rete. Il Grosseto non molla e Stefano Paghi infila in rete un rigore preciso e potente che vale il 5-2. E’ l’epilogo di un’annata comunque bellissima per il Cp che ha centrato per la prima volta nella sua storia i playoff scudetto.

Quarti di finale

 Wasken Lodi-Edilfox Grosseto 2-0 (4-1, 5-2), Trissino-Engas Vercelli 2-0 (4-0, 3-2), Galileo Follonica-Why Sport Valdagno 1-1 (8-7 dopo rigori, 7-8 dopo rigori), GDS Forte dei Marmi-Ubroker Bassano 1-1 (4-3, 3-5). Gara3, sabato 7 maggio: Follonica-Valdagno, Forte dei Marmi-Bassano.

Primo brindisi per l’Hobbystore U19 a Forte dei Marmi

Colpo dell’Hobbystore Circolo Pattinatori Grosseto che vince (3-1) il recupero del campionato under 19 sulla pista dell’MT Service Forte dei Marmi, seconda forza del girone toscano-ligure con 19 punti.

I biancorossi di Marco Ciupi hanno ipotecato la vittoria nella prima frazione: Mattia Ricceri ha trasformato un rigore dopo appena 32 secondi dall’inizio del match e Lorenzo Alfieri ha firmato il raddoppio dopo sei minuti e 45 secondi. Prima dell’intervallo i versiliesi si sono rifatti sotto con l’1-2 segnato da Tommaso Giovannelli, che ha fallito due rigori. Dopo un secondo tempo vibrante, l’Hobbystore ha chiuso la gara a 2’11 dalla sirena con la seconda segnatura di giornata di Alfieri. 

Per il Grosseto è la prima strameritata vittoria del campionato. Alla fine della stagione mancano adesso due incontri: venerdì prossimo alle 20 a Sarzana e contro il Castiglione in via Mercurio martedì 10 maggio alle 21.

MT Forte dei Marmi-Hobbystore Grosseto 1-3

MT FORTE DEI MARMI: Giorgi, Porciani; Dal Porto, Chereches, Bicicchi, Giorgi, Cacciaguerra, Giovannelli (1), Ambrosio. All. Andrea Biagi.

HOBBYSTORE GROSSETO: Raffaello Ciupi, Masetti; Giusti, Alfieri (2), Ricceri (1), Casini, Leonardo Ciupi, Sorbo, Montomoli. All. Marco Ciupi.

ARBITRO: Donato Minonne.

La formazione del Picchianti Grosseto under 11 ha intanto a disposizione giovedì sera alle 18, sulla pista di Casa Mora, il match point contro il Castiglione nella seconda partita della finale che garantisce alla vincente la possibilità di disputare lo spareggio con il Matera (in campo neutro) per l’accesso alle finali nazionali. Il Circolo Pattinatori di Stefano Paghi ha vinto gara1, per 4-3, e proverà a chiudere subito i conti, senza aspettare gara3.

Il centro di via Mercurio ha ospitato un divertente concentramento di mini hockey con Circolo Pattinatori e Follonica

Il centro sportivo di via Mercurio ha ospitato un concentramento di mini hockey al quale hanno partecipato Circolo Pattinatori Grosseto e Hockey Follonica. I bambini di età tra i sei e i dieci anni hanno dato vita ad un pomeriggio divertente, nel corso del quale si sono svolte alcune partitelle, che sono piaciute ai piccoli atleti. L’obiettivo di farli divertire  con il loro sport preferito è stato centrato e questo è l’importante.

I bambini del Circolo Pattinatori Grosseto insieme a quelli del Follonica Hockey

Il Circolo Pattinatori ha presentato in pista un gruppo di sedici bambini, con ben quattro femmine, che durante l’anno viene allenato da Pablo Nelson Saavedra: Francesco Mezzabarba, Tommaso Spinosa, Pietro Spinosa, Diego Croci, Alessandro Marinoni, Ettore Scheggi, Elena Romani, Viola Ugas, Leonardo Cipriani, Riccardo Lo Monaco, Lara Lo Monaco, Gabriele De Lello, Mattia Di Gianfilippo, Aurora e Antonio Maffettone, Alex Alasia. A dare una mano al capitano dell’Edilfox è intervenuto anche Emilio Minchella, sempre disponibile per la sua società.

L’allenatore del mini hockey del Circolo Pattinatori Grosseto con le quattro bambine del gruppo

La famiglia del Cp Grosseto dà il benvenuto a Nora Nerozzi

La grande famiglia del Circolo Pattinatori Grosseto 1951 ha una nuova componente. All’ospedale Misericordia di Grosseto è nata Nora, secondogenita di Michele Nerozzi, apprezzato bomber della squadra di serie A2 del Cp Alice, e di Virginia Capecchi. Nora, che al momento della nascita pesava 3,29 kg, va a fare compagnia al fratellino Samuele di sei anni.

A Michele, Virginia e Samuele giungano le felicitazioni dal consiglio direttivo guidato dal presidente Stefano Osti, da parte dei dirigenti, tecnici e atleti. Alla piccola Nora insieme agli auguri di una vita felice va il nostro benvenuto.

Edilfox mercoledì a Lodi per allungare i quarti di finale. Mister Paghi: «Dobbiamo crederci fino alla fine»

Con le spalle al muro dopo la sconfitta di sabato sera alla pista Mario Parri, il Circolo Pattinatori Edilfox Grosseto prova mercoledì sera (ore 20,45, diretta streaming su Fisrtv.it)  a riaprire la serie dei quarti di finale con il Wasken Lodi campione d’Italia. Ai ragazzi di Federico Paghi per rimanere in vita e giocarsi la bella venerdì sera, ancora in Lombardia, basterà vincere con una rete di scarto oppure ai rigori. 

Al PalaCastellotti servirà ripetere la prestazione di gara1 dal punto di vista dell’intensità, ma occorrerà essere più cinici sotto porta e nei tiri diretti. Con quelli dell’altro giorno sono otto i tentativi falliti tra punizioni di prima e questo ha pesato come un macigno.

«Ci siamo scomposti in maniera disastrosa dopo l’espulsione del portiere Grimalt – si rammarica Federico Paghi – in un momento in cui potevamo riaprire la partita. Siamo stati però bravi, ci ha fatto i complimenti anche l’allenatore Bresciani.

«Recriminiamo soprattutto per i molti gol sbagliati al termine di una gara equilibrata – aggiunge il mister – abbiamo avuto quattro tiri diretti e li abbiamo sbagliati, loro ne hanno avuto uno e l’hanno realizzato. La differenza sta tutta qui».

Federico Paghi, però, guarda avanti, a gara2 di mercoledì sera: «Io ci credo, mi arrendo solo al fischio dell’arbitro.

Sono convinto che ci crederanno anche i ragazzi. Si parte dall’1-0 e basterà vincere di una rete per andare alla bella. Non dimentichiamoci che nel girone d’andata abbiamo pareggiato a Lodi 3-3».

«A Lodi abbiamo già fatto risultato – aggiunge il presidente Stefano Osti – e mercoledì possiamo ripeterci. Abbiamo fatto una bella stagione, ma dobbiamo provare ad allungarla. In gara1 bravo il nostro Menichetti e anche il portiere della nazionale argentina Grimalt, che ha parato tutto». 

Il Grossseto si presenta insomma a questo appuntamento pronto a vendere cara la pelle, a giocarsi tutto in 50’, sapendo che, comunque vada, sarà un successo.

Le formazioni 

WASKEN LODI: Grimalt, Porchera; Schiavo, D’Anna, Barbieri, Cervi, Greco, Antonioni, Mendez Ortiz, Torner. All. Pierluigi Bresciani.

EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, Paghi, Franchi, Cabella, Biancucci. All. Federico Paghi.

ARBITRI: Alessandro Eccelsi e Louis Antony Hyde.

Pablo Saavedra festeggiato dopo la rete segnata in gara1 di sabato scorso (foto Mario Spalletta)

Quarti di finale

  Mercoledì, gara 2 Wasken Lodi-Edilfox Grosseto (gara1 4-1), Trissino-Engas Vercelli (4-0), Galileo Follonica- Why Sport Valdagno (8-7), GDS Forte dei Marmi-Ubroker Bassano (4-3). Ev. gara3 Venerdì 6 maggio (20,45): Lodi-Grosseto; sabato 7 maggio (20,45): Trissino-Vercelli, Follonica-Valdagno, Forte dei Marmi-Bassano.

Primo passo verso le finali nazionali U11 per il Picchianti: battuto il Castiglione in gara1 della finale di zona

Il Circolo Pattinatori Picchianti fa un passo avanti verso lo spareggio con Matera, che garantisce alla vincente l’accesso alle finali nazionali under 11. Domenica 1° maggio, sulla pista “Mario Parri” di via Mercurio, i ragazzi di Stefano Paghi hanno superato (4-3) il Castiglione, al termine di una partita appassionante, che si è risolta solamente a 5’ dalla fine con la rete di Alexander Convertiti Mann, il match winner per la formazione di casa con quattro segnature.

I baby biancorossi, che nel precedente turno  avevano messo paura alla corazzata Follonica (perdendo due volte di misura, 2-1 e 2-1), hanno disputato un altro grande incontro, rimontando il gol iniziale di Cornacchini e portandosi avanti per 3-1, prima della rimonta ospite che ha riportato il confronto in parità. Il Cp Picchianti è rimasto concentrato e alla fine l’ha spuntata meritatamente. Quella dell’Under 11 è una stagione veramente straordinaria, grazie al grande lavoro di Stefano Paghi. I piccoli grossetani hanno già in tasca il pass per la Coppa Italia, ma giocheranno tutte le loro carte per arrivare alle finali nazionali. Gara2 con i ragazzi di Marco Mantovani è in programma domenica prossima, 8 maggio, sulla pista di Casa Mora. In caso di successo castiglionese sarà necessaria gara3,  in scaletta a Grosseto.

Under 11, Cp Grosseto Picchianti-Hc Castiglione 4-3

PICCHIANTI GROSSETO: Conti, Costanzo; Edward Convertiti Mann, Tonini, Alexander Convertiti Mann (4), Pucillo, Alice Sorbo, Boni, Gabriele Sorbo, Bordan. All. Stefano Paghi (vice Emilio Minchella).

CASTIGLIONE: Sinjari; De Salvatore, Nucci, Cornacchini (3), Sforzi, Bagnoli. All. Marco Mantovani.

ARBITRO: Pier Paolo Montomoli.

L’Edilfox s’arrende al Lodi (4-1) in gara1 dei quarti finale. Decisiva la doppietta di Mendez e quattro tiri diretti sbagliati

Edilfox Grosseto-Wasken Lodi 1-4

EDILFOX GROSSETO: Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, Paghi, Franchi, Cabella, Biancucci. All. Federico Paghi.

WASKEN LODI: Grimalt, Porchera; Schiavo, D’Anna, Barbieri, Cervi, Greco, Antonioni, Mendez Ortiz, Torner. All. Pierluigi Bresciani.

ARBITRI: Franco Ferrari e Massimiliano Carmazzi.

RETI: nel p.t. 10’51 Mendez Ortiz; nel s.t. 12’09  Mendez Ortiz, 15’04 Torner, 17’32 Saavedra

NOTE: espulsione temponea (2’): Torner.

Il Circolo Pattinatori Edilfox gioca alla pari con il Wasken Lodi campione d’Italia, ma due pali e altri quattro tiri diretti sbagliati condannano i ragazzi di Federico Paghi alla sconfitta (4-1) nella prima sfida dei quarti di finale.

Il primo tempo, bellissimo ed equilibrato, è stato deciso da due episodi, il contropiede che ha permesso a Mendez Ortiz di segnare con la difesa locale disunita e il rigore che Paghi non è riuscito a mettere dentro. Nella ripresa la differenza è stata fatta dal secondo errore nel tiro diretto della serata, dal bis di Mendez Ortiz, dalla punizione di Torner e dal contropiede di D’Anna. Il Cp non ha fatto nulla di meno dei campioni, ma ha sbagliato un po’ troppo e hanno trovato sulla loro strada un super Grimalt.

L’inizio della sfida è stato appassionante con il Grosseto che ha giocato alla pari con i campioni d’Italia, creando anche qualche occasione in più per passare in vantaggio. Franchi, Rodriguez (prima da lontano, poi sotto porta) provano a battere il portiere Grimalt, mentre Menichetti dice di no all’ex D’Anna. All’8’ è di Stefano Paghi l’occasione più ghiotta, con la pallina che va a colpire il palo alla sinistra della porta lodigiana. 

Al 15’ un veloce contropiede, dopo un’occasione mancata da Nacevich, permette al Lodi di portarsi in vantaggio: è il capocannoniere principe di A1, Jordi Mendez Ortiz a trovare il varco giusto nella porta difesa da Menichetti. 

Il Grosseto non si perde d’animo e si rende pericoloso con Saavedra che fugge al diretto avversario, ma Grimalt ferma. A 6’45 Saavedra e Mount davanti alla porta ospite non riescono a concludere, ma venti secondi dopo Saavedra viene steso in area. Stefano Paghi s’incarica del tiro, ma la pallina va nuovamente a sbattere sul palo. A 3’56 Saavedra si rammarica per non essere riuscito a deviare in rete un gran tiro di Rodriguez.

Nella ripresa la musica non cambia, con il Circolo Pattinatori che cerca il pareggio e il Wasken che si difende in maniera ordinata e si affida a qualche conclusione ben fermata da Menichetti. Quella del Grosseto è un’azione continua, con tutti gli effettivi. Il portiere della nazionale ha chiamato agli straordinari sulle sventole di Cabella e Paghi. Al 10’ un brutto fallo di Torner su Cabella viene sanzionato con un blu. Saavedra si fa ipnotizzare da Grimalt. In superiorità numerica Grosseto non riesce a trovare il varco giusto, che trova invece Mendez Ortiz per raddoppiare. 

A 7’28 capitan Saavedra fa esplodere il “Mario Parri” con la rete che riapre la partita e dopo otto secondi il Grosseto ha l’occasione di rientrare definitivamente in partita sul decimo fallo ospite, ma Franchi sbaglia il terzo tiro diretto.

A 4’23 dalla fine un bel contropiede concluso da Romeo D’Anna mette virtualmente  la parola fine al match.

A 3’49 l’espulsione di Grimalt riscalda gli animi ma il secondo portiere Porchera riesce a fermare anche la punizione di prima di Paghi e toglie anche l’ultima speranza ai grossetani, che adesso devono andare a Lodi per cercare un riscatto.

Quarti di finale. Gara1, Engas Vercelli-Trissino 0-4, Edilfox Grosseto-Wasken Lodi 1-4, Why Sport Valdagno-Galileo Follonica 7-8; domenica (18) Ubroker Bassano-GDS Impianti Forte dei Marmi.

Gara2 mercoledì 4 maggio (20,45) ed ev. gara3 Venerdì 6 maggio (20,45) Lodi-Grosseto; sabato 7 maggio (20,45): Trissino-Vercelli, Follonica-Valdagno, Forte dei Marmi-Bassano.

C.P. GROSSETOPGRETIN.EPUNIZ.RIGORIBLU
Giovanni Menichetti27-102
Paride Sassetti5-1124
Tommaso Bruni1-31
Alessandro Franchi29251/43
German Nacevich28101
Serse Cabella28410/23
Alex Mount29225/120/14
Lorenzo Biancucci5023
Stefano Paghi29163/73/711
Mario Rodriguez26932/74
Pablo Saavedra29240/103
Leonardo Ciupi10

Si apre sabato alla pista Mario Parri di via Mercurio la supersfida tra Edilfox Grosseto e Wasken Lodi

Per gli appassionati grossetani di hockey su pista è una notte speciale, da mettere nell’album dei ricordi o da segnare in rosso nell’agenda. Sabato sera alle 20,45, alla pista Mario Parri di via Mercurio, l’Edilfox Circolo Pattinatori riceve la visita del Wasken Lodi campione d’Italia in gara1 dei quarti di finale. Un match storico per i ragazzi di Federico Paghi, che impreziosisce una stagione straordinaria, che ha già visto la partecipazione alle Final Eight di Coppa Italia, il settimo posto nella regular season e la vittoria nel preliminare contro la corazzata Gamma Sarzana, al termine di 100 minuti decisi con uno straordinario 8-3 alla pista del Vecchio Mercato.

Grosseto si presenta all’impegno di questa sera, di fronte al pubblico delle grandi occasioni, tutt’altro che appagato e non potrebbe essere diversamente. Saavedra e compagni, contro il quintetto lodigiano allenato da Pierluigi Bresciani, in campionato hanno conquistato un pareggio per 3-3 in trasferta e hanno perso in casa per 5-2, al termine di un match nel quale i maremmani non hanno saputo sfruttare a dovere la loro superiorità fisica.

«Ci aspetta una serie tutta da giocare – sottolinea Stefano Paghi – le due gare in campionato ci dicono che non partiamo affatto battuti. Certo, il Lodi ha tre stranieri di classe che possono decidere le partite da soli, ma la nostra condizione è buona e venderemo cara la pelle».

«I campioni d’Italia – aggiunge il coach Federico Paghi – sono i logici favoriti di questi quarti, ma la mia squadra nelle ultime settimane ha messo a segno imprese spettacolari, superando due volte il Sarzana e messo al tappeto il Forte dei Marmi».

«Dobbiamo continuare a giocare come abbiamo dimostrato – continua il coach –  sbagliando però meno. I troppi errori al tiro e le punizioni di prima non ci hanno permesso di vincere un’altra gara, anche se sarebbe servita solo per soddisfazione personale, contro il Sarzana. Noi ci crediamo e contiamo sull’apporto dei nostri tifosi per mettere a segno un’altra bella impresa».

L’Edilfox si presenta al duello con l’ex Romeo D’Anna nella migliore condizioni psicofisica, non avendo niente da perdere, avendo già centrato gli obiettivi che si era prefisso alla vigilia e il fatto di avere la mente libera potrebbe dare la spinta giusta ai biancorossi per mettere in piedi un altro spettacolo di prima qualità

I convocati: Menichetti, Sassetti; Mount, Nacevich, Saavedra, Rodriguez, Paghi, Franchi, Cabella, Biancucci.

Quarti di finale. Gara1, sabato 30 aprile (20,45) Engas Vercelli-Trissino, Edilfox Grosseto-Wasken Lodi, Why Sport Valdagno-Galileo Follonica; domenica 1° maggio (18) Ubroker Bassano-GDS Impianti Forte dei Marmi.

Gara2 mercoledì 4 maggio (20,45) ed ev. gara3 sabato 7 maggio (20,45): Trissino-Vercelli, Lodi-Grosseto, Follonica-Valdagno, Forte dei Marmi-Bassano.

Edilfox-Lodi, i biglietti ospiti in vendita sabato sera utilizzando l’ingresso situato in via dell’Oro

Saranno circa ottanta i tifosi lombardi che assisterano alla prima sfida dei quarti di finale tra Edilfox Circolo Pattinatori Grosseto e Wasken Amatori Lodi, in programma sabato 30 aprile alle 20,45 alla Pista Mario Parri.

La società grossetana informa la tifoseria ospite che i biglietti potranno essere acquistati direttamente  al botteghino all’interno del centro sportivo di via Mercurio, utilizzando l’ingresso posto in via dell’Oro.